counter

Marche Cultura 2012, un’estate ricca di eventi

5' di lettura 31/05/2012 - Un’estate all’insegna della cultura e di grandi eventi artistici. È quella che le Marche si apprestano a vivere, con un calendario ricco di appuntamenti che si rivolge al grande pubblico, con l’obiettivo di evidenziare le eccellenze culturali della regione.

Il “cartellone” è stato presentato, a Roma, nella Città del Vaticano presso il Braccio di Carlo Magno, che ospita la mostra “Meraviglie dalle Marche”.

“Dopo un fine settimana che, nelle Marche, grazie a Poiesis , Festival della Felicita e Herbaria ha registrato la presenza di centomila persone – ha evidenziato l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini - annunciamo una estate ricca di eventi della cultura e dell'arte che contraddistinguono questa prima parte dell'a stagione”. A Roma sono stati presentati gli appuntamenti delle prossime settimane: Rossini Opera Festival, Macerata Opera Festival, Festival Pergolesi Spontini, Civitanova danza, Mostra internazionale del nuovo cinema, Popsophia, Festival del contemporaneo, Musicultura, Happy museum. A questi eventi seguiranno altri appuntamenti che animeranno le città e i territori delle Marche.

“La visibilità delle Marche sta crescendo a livello nazionale, grazie all’impegno di molte associazioni che danno vita a eventi di grande spessore e richiamo – ha detto Marcolini – La Regione sostiene e promuove questi eventi, investendo risorse significative nella promozione dei territori e dei beni culturali. La cultura è ricchezza e motore di sviluppo. Un volano per nuova occupazione, creata in uno dei settori che maggiormente contraddistingue il nostra Paese e la nostra regione”. Un concetto sottolineato dalla sede, il Braccio di Carlo Magno, scelta per presentare gli eventi: “Ospita una mostra della Regione di grande richiamo. Segnala un’attenzione non occasionale, ma il forte legame che unisce i beni e le attività culturali, la necessità di contaminare i luoghi storici della cultura con nuove opportunità di aggregazione”.

Marcolini, in particolare, ha presentato “Happy Museum”, il primo festival dei musei delle Marche, l’evento di promozione culturale promosso dalla Regione per dare sostegno e maggiore visibilità ai musei marchigiani che coinvolge 72 musei pubblici e 24 privati (maggio – giugno 2012). Spettacoli, mostre, concerti, letture, degustazioni, conferenze, visite guidate e laboratori didattici offrono lo spunto per far incontrare generazioni e culture diverse, con l’obiettivo comune di conoscere il patrimonio culturale della regione e di condividere nuove esperienze con modalità divertenti e innovative. Come nel caso del percorso “tattile” del Museo Archeologico Nazionale delle Marche, o quello “al buio” ideato dalla Pinacoteca civica di Camerino, ma anche degli appuntamenti musicali organizzati nella Casa Natale di Raffaello a Urbino o ai Musei Civici di Fermo. “La volontà di attrarre sempre nuovo pubblico al museo - ha detto Marcolini - è l’obiettivo principale di Happy Museum che sta sollecitando l’inventiva di molte istituzioni impegnate a cimentarsi in attività di laboratori didattici per grandi e piccoli, puntando su aspetti ludici e creativi”.

Spazio, tra gli altri, hanno poi avuto Civitanova danza (7 luglio – 8 agosto, alla 19° edizione); il Macerata Opera Festival (20 luglio – 12 agosto, con tre opere in cartellone: La Traviata di Giuseppe Verdi, La Bohème di Giacomo Puccini e Carmen di Georges Bizet, tre classici immortali, visti con uno sguardo aggiornato alla contemporaneità, accompagnate dal Festival Off, un nuovo percorso culturale che riempirà piazze e vie cittadine con mostre, spettacoli, concerti); la 48° Mostra internazionale del nuovo cinema di Pesaro (“5 giugno – 2 luglio, propone un ritratto dell’Italia contemporanea sia attraverso una completa retrospettiva dell’opera di Nanni Moretti, sia con un’ampia scelta di documentari che analizzano gli anni più recenti del nostro Paese); il Festival Pergolesi Spontini di Jesi ( quattro titoli d’opera prodotti dalla Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi per il 2012, con la prima esecuzione in epoca moderna de “La fuga in maschera” di Gaspare Spontini per il XII Festival Pergolesi Spontini 31 agosto -16 settembre.

Ed ancora “I Puritani” di Bellini, “Macbeth” di Verdi e “Lucia di Lammermoor” di Donizetti per la 45esima Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi dedicata a Josef Svoboda, nel decimo anniversario dalla scomparsa del grande scenografo ceco); Popsophia (i l Festival prenderà il via nella seconda settimana di luglio - quella che va dal 9 al 15 - per proseguire lungo tutto il mese e affiancherà ai consueti appuntamenti dei week-end anche la novità del giovedì dedicato al cinema); Rossini Opera festival 2012 (23° edizione, dal 10 al 23 agosto; prevede due nuove produzioni. La prima è Ciro in Babilonia , uno dei tre titoli del Catalogo rossiniano che ancora aspetta di tornare all’onore del mondo dai palcoscenici pesaresi. La seconda nuova produzione, Il signor Bruschino , si segnala per l’innovativa impostazione operativa. La regia è infatti affidata non a un singolo soggetto, ma a un talentuoso e già famoso gruppo di giovani professionisti provenienti dal teatro di ricerca. Alle due opere nuove si affianca la ripresa di Matilde di Shabran , prodotta nel 2004 e riproposta oggi, dopo aver trionfato nel 2008 al Covent Garden di Londra).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2012 alle 19:33 sul giornale del 01 giugno 2012 - 2649 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, Marche Cultura 2012

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zOp





logoEV
logoEV