counter

Interporto Marche: Pesaresi, 'L'uscita ad ovest resta strategica'

Roberto Pesaresi, presidente di Interporto Marche Spa 2' di lettura 31/05/2012 - La misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di Massimo Ponzellini, numero uno del gruppo di costruzioni Impregilo che avrebbe dovuto finanziare la realizzazione dell'uscita ovest del porto di Ancona, opera da 480 milioni, non ha lasciato indifferente Roberto Pesaresi, Presidente di Interporto Marche.

“La strategicità delle infrastrutture, interporto tra queste, si declina nel nostro territorio attraverso importanti progetti – ha detto Pesaresi. La nostra convinzione è che si debba dare priorità agli investimenti già approvati, secondo tempistiche consone alle esigenze delle imprese e dei traffici. Nell’elenco degli interventi necessari c'è senz'altro l’uscita dal porto di Ancona, che con questa vicenda rischia un'ulteriore dannosa frenata in una situazione già complessa. Infatti – insiste Pesaresi - se è vero che la procedura amministrativa è stata avviata, è altrettanto vero, purtroppo, che ad oggi mancano i finanziamenti e le conseguenze giudiziarie di quanto apprendiamo dalla stampa, potrebbero essere un ulteriore problema. Accanto all'uscita ad ovest, però, va ricordato anche il piano regolatore del porto di Ancona - per il quale peraltro non vi è ancora la valutazione di impatto ambientale del Ministero dell’Ambiente – e la terza corsia dell’A14.”

“Accanto agli investimenti che riguardano sia il porto che l’interporto – sono parole del presidente - sottolineo il lavoro che si sta compiendo per il prolungamento del “corridoio baltico-adriatico” fino ad Ancona, uno dei 4 corridoi strategici di interesse europeo, spina dorsale nel favorire le relazioni economiche con la nuova "Europa allargata". Poi – ha concluso - auspico che vada avanti speditamente il progetto del by pass di Falconara, che permetterà di instradare i treni sulla linea adriatica senza dover manovrare a Falconara o ad Ancona, oltre ad evitare che i convogli ferroviari transitino all'interno della raffineria. I lavori dovrebbero partire nei prossimi mesi, visto che l’intervento è già stato finanziato”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2012 alle 20:27 sul giornale del 01 giugno 2012 - 1385 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Interporto Marche spa, roberto pesaresi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zON





logoEV
logoEV