counter

Ancona: droga negli indumenti, in manette spacciatore tunisino

Polizia di Stato generico 1' di lettura 31/05/2012 - Droga negli indumenti, in manette spacciatore tunisino grazie alla prontezza degli Agenti delle Volanti. E' successo alle Grazie.

Erano circa le 7 di giovedì mattina, quando gli uomini delle Volanti della Questura di Ancona, diretti dal Vice Questore Aggiunto, Cinzia Nicolini, con l'aiuto di una pattuglia dell’Esercito Italiano che si effettuava un normale controllo.

Oggetto di verifica un edificio in stato di abbandono in via delle Grazie. Obiettivo scovare l'eventuale presenza di clandestini. Dopo aver circondato l’edificio gli Agenti entravano all’interno del piano rialzato sorprendendo tre extracomunitari tunisini che vi dimoravano.

E', infatti alla vista delle Forze dell'Ordine che tre uomini tentavano la fuga gettandosi dalle finestre. Bloccati dai poliziotti e dai Militari. Una fuga ovviamente motivata: nel corso della perquisizione, infatti, con l’ausilio delle unità cinofile, gli Agenti rinvenivano tra gli indumenti di uno dei tre, tutti di origine tunisina, cinque involucri di eroina del peso complessivo di tre grammi e 4mila euro circa in contanti.

Si tratta nello specifico del 32enne, H. a queste le sue iniziali., clandestino senza fissa dimora e pregiudicato per droga e reati contro il patrimonio. Il giovane veniva arrestato con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale con l’aggravante dello stato di clandestinità. Ora si trova ristretto presso le Camere di Sicurezza della Questura in attesa della convalida dell’arresto. Gli altri due tunisini, invece, sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e violazioni delle norme sull’immigrazione.






Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2012 alle 16:47 sul giornale del 01 giugno 2012 - 1381 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, ancona, laura rotoloni





logoEV
logoEV