Continua l'impegno dei volontari ANPAS Marche nelle zone terremotate dell’Emilia

Anpas Marche 2' di lettura 30/05/2012 - Il Gruppo di Protezione Civile ANPAS Marche è ancora pienamente operativo nelle zone dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto, in due distinti campi di attendamento: quello allestito dalla Regione Marche e Massa Finalese (MO), e quello allestito da ANPAS Nazionale a Mirandola (MO).

I Volontari delle 48 associazioni marchigiane si sono resi disponibili fin dalle prime ore dall’emergenza di domenica 20 maggio: alle h. 18.00, dopo aver preparato i mezzi ed i materiali necessari, 25 volontari ANPAS Marche sono partiti alla volta di Massa Finalese (MO) al seguito della colonna mobile organizzata dal Dipartimento di Protezione Civile della Regione Marche.

I mezzi impiegati sono stati: n. 2 autoarticolati con cucina mobile, tensostruttura mensa, tavoli e panche; n. 1 pullmino 20 posti; n. 1 autocarro 5T; n. 1 autocarro 3,5 T. Giunti sul posto nella notte, i volontari di ANPAS Marche hanno provveduto al montaggio della tensostruttura mensa ed a rendere operativa la cucina mobile; questa è stata resa pienamente operativa sin dalla cena di lunedì 21.

Mentre alcuni volontari sono rientrati nella nottata di lunedì, la cucina è tutt’ora operativa grazie al supporto costante di n. 8 volontari del settore Cucina, addetti alla preparazione ed alla distribuzione dei pasti a supporto del campo della Regione Marche, che ospita circa 500 persone.

I volontari al campo di Massa Finalese sono stati cambiati con altro personale giovedì 24, ed ancora sabato 26, iniziando poi una rotazione settimanale. Il personale della cucina provvede alla preparazione dei pasti per gli ospiti del campo, per le persone sfollate che non risiedono al campo, e per il personale di servizio: ciò vuol dire circa 500 pasti a pranzo e 700 a cena (oltre alla prima colazione). Nella preparazione dei menu viene prestata particolare attenzione alle variabili alimentari sia per credo religioso, piuttosto che per intolleranze.

Da sabato 26 maggio i volontari di ANPAS Marche sono presenti con 4 unità anche presso il campo allestito da ANPAS Nazionale a Mirandola (MO): essi rientreranno sabato 2 giugno, ed il loro posto sarà preso da altri volontari in partenza dalle Marche, resisi nel frattempo disponibili. Attualmente, a seguito delle recenti nuove scosse, i volontari ANPAS Marche sono nuovamente allertati.

E stanno tenendo a disposizione risorse di uomini e mezzi pronti a partire immediatamente, sia a supporto della Regione Marche per l’eventuale impiego dell’ospedale da campo, sia a supporto di ANPAS Nazionale per l’eventuale allestimento di campi di attendamento destinati ad ospitare ulteriori persone sfollate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2012 alle 17:20 sul giornale del 31 maggio 2012 - 1054 letture

In questo articolo si parla di attualità, anpas, anpas marche, terremoto in emilia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zKm