Osimo: tentò di uccidere la figlia dopo una furibonda lite, dovrà scontare 8 anni di carcere

Carabinieri 1' di lettura 19/05/2012 - Era accusato di tentato omicidio nei confronti della figlia, rifiutandosi di accettare la relazione sentimentale tra la ragazza ed un giovane extracomunitario.

La vicenda risale all'11 ottobre del 2009, quando Mario Matarazzo (nato nel 1965 a Napoli e residente ad Osimo, all'epoca incensurato) aveva colpito con violenza la figlia Evelina (all'epoca 23enne) e le aveva trafitto la gola con un punteruolo. L'uomo, arrestato nella serata di venerdì dai Carabinieri di Osimo, dovrà ora scontare otto anni di carcere per tentato omicidio aggravato.






Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2012 alle 12:06 sul giornale del 21 maggio 2012 - 1532 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, auto, 112, carabinieri di osimo, emanuele barletta, mario matarazzo, notizie osimo, cronaca osimo, cronaca marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zgL





logoEV