Consulta del volontariato, la scelta dei quattro rappresentanti al centro della riunione annuale

Almerino Mezzolani 2' di lettura 26/04/2012 - La scelta dei quattro rappresentanti del volontariato all’interno del Comitato di gestione dei fondi speciali, attraverso cui viene finanziata l’attività del Centro servizi del volontariato.

E’ questo l’argomento principale della riunione annuale della Consulta sul volontariato che si svolgerà sabato 28 aprile, alle ore 9, nella sede della F.I.G.C. di Ancona, in via Schiavoni (zona Baraccola). Oltre a questa importante procedura di nomina, nell’ambito di un organismo di che vede anche la presenza delle Fondazioni bancarie e dei Comuni, saranno oggetto di discussione anche due importanti leggi regionali, una delle quali ha appena avviato il suo iter istituzionale mentre l’altra lo sta concludendo.

Si tratta della nuova legge sul volontariato appena uscita dalla Commissione consigliare e la bozza di legge, attualmente in fase di concertazione, che riordinerà il sistema integrato dei servizi sociali. Alla riunione interverranno tutte le associazioni iscritte ma la partecipazione è aperta anche a quelle non iscritte, al fine di garantire il massimo della partecipazione a queste importanti realtà che costituiscono il tessuto sociale solidale della società marchigiana.

“Sono oltre 1500 le associazioni di volontari nelle Marche – spiega l’assessore regionale alla Sanità, con delega al volontariato, Almerino Mezzolani, che sabato parteciperà alla riunione – Una vera ricchezza per la nostra comunità che si contraddistingue per l’impegno, la dedizione e la professionalità profuse nelle molteplici attività. La Regione è pienamente consapevole del valore sociale del volontariato e dell'impegno civile a favore dei principi di libertà, giustizia e uguaglianza sanciti dalla Costituzione. E’ nostro obiettivo promuovere e incentivare ulteriormente lo sviluppo del movimento, salvaguardandone l'autonomia e la libera partecipazione dei cittadini”.

La giornata di sabato offrirà l’occasione per un confronto con le associazioni, volto a formulare proposte in vista delle riforme legislative in atto e la trattazione di argomenti riguardanti la partecipazione del volontariato marchigiano alla costruzione del sistema integrato sui servizi sociali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2012 alle 14:33 sul giornale del 27 aprile 2012 - 1057 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yhb





logoEV