Tribunale e giudice di pace, mantenere le sedi distaccate. Mozione bipartisan del consiglio regionale

Tribunale Giustizia 2' di lettura 24/04/2012 - E’ stata approvata martedì alla unanimità dal Consiglio regionale delle Marche la mozione per il mantenimento di un numero adeguato di sedi distaccate di Tribunale e di Ufficio del Giudice di Pace nelle Marche

La mozione di cui i primi firmatari sono Fabio Badiali (Pd) e Giovanni Zinni (Pdl) è stata sottoscritta dai Consiglieri regionali di tutti i Gruppi presenti in Consiglio e di fatto impegna il Presidente della Giunta regionale a intervenire presso il Governo e il Ministero affinché permangano nelle Marche un numero adeguato di sedi distaccate di Tribunale e di Ufficio del Giudice di Pace tenendo conto del carico di lavoro esistente e svolto negli ultimi anni, della popolazione residente nei comuni di competenza; della funzionalità territoriale della sede in rapporto alla mobilità e privilegiando aggregazioni ottimali di bacino fra comuni asserviti. La mozione evidenzia come nelle Marche siano presenti diverse sedi distaccate che con molta probabilità saranno chiuse a seguito della legge delega del Ministero di Grazia e giustizia.

La chiusura di molti Uffici Giudiziari avverrà secondo dei requisiti dimensionali attinenti il numero degli abitanti, il numero dei magistrati, il numero dei procedimenti. Una ristrutturazione che deve avvenire nel rispetto del principio di efficienza e funzionalità delle sedi principali di Tribunali e secondo la concertazione in corso fra associazioni di Magistrati e avvocati con il Governo che lascia intravedere la possibilità di una ulteriore riduzione delle sedi rispetto a quanto originariamente delegato dal Parlamento. Da qui l’impegno richiesto nella Mozione anche in considerazione che la sede di Ancona oltre a assorbire le funzioni delle sedi periferiche che saranno chiuse, sarà anche sede del nuovo Tribunale delle imprese e che le sedi principali dei Tribunali delle Marche non risultano essere adeguate strutturalmente all’assorbimento di tutte o di parte sostanziale delle sedi distaccate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2012 alle 16:49 sul giornale del 26 aprile 2012 - 1240 letture

In questo articolo si parla di politica, tribunale, giustizia, marche, avvocato, giudice, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ydy