Pergola: aggredisce moglie e figlia al ristorante, arrestato un operaio romeno

Arresto carabinieri 1' di lettura 22/04/2012 - Sembra che non fosse la prima volta che l'uomo, un operaio romeno di 36 anni, maltrattasse la moglie e la figlia, rispettivamente di 32 e 11 anni. Nel fine settimana, però, il padre di famiglia si è presentato al ristorante di Pergola in cui lavorava la moglie, ed in cui era presente anche la figlia, tentando di aggredire le due.

Immediatamente un cliente del locale di 34 anni ha cercato di far ragionare l'uomo, che in stato di alterazione psicofisica derivante dall'abuso di alcol aveva già abbattuto una porta, ma subito è stato colpito da un pugno e da una testata. Nel frattempo la donna e la bambina si erano rinchiuse in uno sgabuzzino e - mentre l'operaio come una furia tentava di abbattere la porta della stanza - il titolare ha immediatamente allertato i Carabinieri.

Una volta giunti sul posto i militari hanno dovuto letteralmente immobilizzare l'uomo per trarlo in arresto, una volta espletate le formalità l'operaio è stato rinchiuso nel carcere di Pesaro. Il 34enne rimasto stordito dai colpi si è ripreso poco dopo, per lui solo qualche livido e tanto spavento.






Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2012 alle 19:38 sul giornale del 23 aprile 2012 - 1402 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, pergola, alberto bartozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/x8d





logoEV