Fabriano: scarcerato il giovane di Sassoferrato, non ha partecipato ai furti e alle violenze

1' di lettura 20/04/2012 - Il ventiquattrenne Andrea Fabrizi era stato accusato e messo agli arresti domiciliari dopo un pomeriggio all'insegna di violenza e furti nel centro di Fabriano. Venerdi scorso però il Tribunale del Riesame ha revocato i domiciliari e disposto la scarcerazione.

Accusati di aver compiuto un'aggressione, due furti e un tentativo di spaccio nell'arco di un sabato pomeriggio, tre giovani, Andrea Fabrizi, Luca Pinto e Daniele Tiberi, erano stati arrestati grazie ad un blitz congiunto fra carabinieri e polizia. Il Tribunale del Riesame però avrebbe revocato gli arresti domiciliari a Fabrizi, domiciliato a Sassoferrato, in quanto non sarebbero riscontrabili gravi indizi di colpevolezza. Il giovane non avrebbe infatti partecipato materialmente alla sottrazione violenta dei beni. Resterebbe invece detenuto nel carcere di Montacuto Luca Pinto, di Frosinone, mentre avrebbe ottenuto gli arresti domiciliari Daniele Tiberi, anche lui di Frosinone.






Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2012 alle 18:58 sul giornale del 21 aprile 2012 - 1251 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fabriano, vivere fabriano, Raffaela Cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/x4c





logoEV