D'Anna: 'Le nostre strutture turistiche non sono competitive'

riviera fano 1' di lettura 17/04/2012 - Il Consigliere Giancarlo D'Anna, in qualità di portavoce di “Azione Marche – coordinamento dei gruppi “Fli”, “Misto” e “Popolo e Territorio”, rappresentati rispettivamente dai Consilieri Romagnoli e Silvetti, D'Anna, Marangoni – ha espresso voto contrario al Programma regionale triennale di promozione turistica 2012/2014 presentato dalla Giunta di Spacca.

Tra le motivazioni di contrarietà il fatto che non si siano fatti ulteriori passi in avanti rispetto al programma precedente.

"La nostra Regione -afferma D'Anna-, nonostante le bellezze storiche, sconta ancora una scarsa attenzione e finanziamento per la riqualificazione delle strutture turistiche, interventi necessari per competere con i concorrenti esteri.

Poco è stato fatto e si farà per combattere l'erosione marina, ci presentiamo al turismo internazionale come una regione con record di bandiere blu mentre le spiagge scompaiono sotto i nostri occhi.

E che dire dei porti?
Un esempio: l'imboccatura del porto di Fano che vive numerosi problemi tanto da far ipotizzare un “errore” di costruzione a cui si aggiunge il mancato dragaggio dei fanghi. Sulla la tassa di soggiorno -secondo D'Anna- la Regione avrebbe dovuto coordinare la situazione per evitare provvedimenti e tempistiche che hanno creato confusione e malumori."

Infine il Coordinatore di Azione Marche si è chiesto quale risconto concreto si sia ottenuto con l'operazione milionaria di Dustin Hoffman: dagli USA infatti non sembra siano arrivati i turisti attesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2012 alle 14:08 sul giornale del 18 aprile 2012 - 1026 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, riviera, Giancarlo d'anna





logoEV