Fano: droga nell'entroterra, arrestati 2 spacciatori e un 'manager'

Auto carabinieri 1' di lettura 14/04/2012 - Ancora una volta l'entroterra fanese è coinvolto in una operazione dei Carabinieri volta a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Pergola, Saltara, San Costanzo, Monte Porzio e altri piccoli paesi erano la piazza preferita di 2 pusher arrestati dai Carabinieri di Fano, assieme ad un falconarese di 34 anni ritenuto un vero e proprio "manager della droga".

F.L. di 36 anni e M.L. di 38 anni, residenti rispettivamente a Fano e Mondolfo, erano i due pusher mentre il manager del gruppo era M.L. di 34 anni, residente a Falconara Marittima.

Gli arresti arrivano dopo oltre un anno di indagini, iniziate a gennaio 2011 nell'ambito dell'operazione denominata 'Piazza Pulita'. Complessivamente sono circa 75 i grammi di cocaina sequestrati assieme ad altri tipi di sostanze stupefacenti come hascisc e marijuana.

Secondo gli inquirenti, attorno ai tre spacciatori si sarebbe creato un giro di clienti ben nutrito, alcuni di essi erano anche persone facoltose che arrivavano a pagare 90 euro per un grammo di cocaina. I luoghi preferiti per lo smercio degli stupefacenti, invece, erano bar, pub e anche sale giochi delle valli del Cesano e del Metauro.

I 3 arresti si aggiungono ad altri 3 arresti eseguiti qualche ora prima dai Carabinieri di Fano, coordinati dal Capitano Cosimo Giovanni Petese, sempre per affari di droga. Anche nel primo caso le indagini avevano coinvolto diversi paesi dell'entroterra. Proprio nei piccoli paesi dell'entroterra si parla oramai della droga come di un vero e proprio campanello d'allarme sociale.






Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2012 alle 15:49 sul giornale del 16 aprile 2012 - 1553 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, droga, carabinieri, alberto bartozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xMF





logoEV