Pesaro: presidente Ricci, 'L'ospedale unico sarà l'ospedale del futuro'

fosso sejore ospedale unico 4' di lettura 13/04/2012 - Un clima disteso e rilassato si è respirato durante il Consiglio Comunale congiunto Fano-Pesaro che si è svolto nella mattinata di venerdì 13 aprile presso il Palazzo Ducale di Pesaro, dove è situata la Prefettura. L'argomento principale, e che ormai è nella bocca di tutti, è la questione "Ospedale Unico"...Bisogna farlo o no? Si trarranno benefici o solamente nuove problematiche? A questi quesiti hanno cercato di rispondere le autorità politiche di entrambi i Comuni presenti al dibattito.

Nomi importanti tra i presenti al tavolo delle autorità, tra cui il Prefetto di Pesaro Attilio Visconti, il Presidente del Consiglio Comunale di Fano Francesco Cavalieri, il Vice Presidente del Consiglio Comunale di Fano Rosetta Fulvi, l'assessore alla sanità marchigiana Almerino Mezzolani, e altri e alti dirigenti sanitari della provincia di Pesaro-Urbino.

"Siamo qui oggi -ha esordito il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli- per discutere di una questione che tiene occupate le nostre amministrazioni da ormai molto tempo: l'Ospedale Unico a Fosso Sejore.
E' certamente complicato e difficile riuscire a scindere dalla sua indubbia utilità problematiche importanti come la porzione di territorio che occuperà il nuovo ospedale, i fondi da utlizzare, ecc., ma il progetto è ormai condiviso da tutti: con la sua futura costruzione potremmo finalmente riuscire a rispondere a tutte le esigenze del cittadino, soprattutto in casi di gravi emergenze, cercando di attuare sempre più innovative tecniche."
"E' ormai da 4-5 anni che cerchiamo di rinnovare i nostri ospedali -continua Ceriscioli-, senza però risultati soddisfacenti e soprattutto con spese sempre più ingombranti. L'unico ostacolo che ci separa dalla costruzione di un Ospedale Unico per le popolazioni di Pesaro e Fano è lo sblocco delle risorse: siamo in un periodo di grande crisi per l'intera Nazione, ma l'ospedale è da considerarsi l'unica priorità imprescindibile per tutti noi".

Della stessa lunghezza d'onda il sindaco di Fano Stefano Aguzzi: "Stiamo attraversando uno dei periodi più difficili per l'Italia dell'ultimo decennio, e questo periodo è ahimè destinato a durare. Sta cambiando l'intero scenario privato e istituzionale del nostro Paese, e sono molto preoccupato di tutto ciò: non dobbiamo quindi sottovalutare la situazione. Nonostante ciò, è il momento più opportuno per unire le nostre forze comunali, e non dobbiamo assolutamente farci scappare questa occasione: dobbiamo raggiungere una visione del'intero progetto condivisa, cercando di superare ogni sorta di dubbio."
Continua Aguzzi: "I comuni di Fano e di Pesaro hanno fatto la loro parte, proponendo i loro progetti con sacrificio e dialogo; il dibattito deve ora soffermarsi solamente sulle certezze per riuscire a realizzare un progetto comune, senza perdersi in inutili dettagli. Ma per far sì che tutto questo si realizzi, è necessaria ora la certezza del finanziamento, difficile da ottenere per un progetto così grande e importante, soprattutto in tempi brevi, richiesti da molti".

Importante anche il contributo del Presidente della Provincia Matteo Ricci: "Il Consiglio di oggi si inserisce in un contesto di grande preoccupazione, in quanto percepisco sempre meno credibilità nei confronti della politica e della democrazia. Per quanto riguarda la questione dell'Ospedale Unico, posso affermare che dopo lunghi e vari dibattiti, in cui abbiamo fatto enormi passi avanti ma anche innumerevoli passi indietro, siamo finalmente arrivati ad una svolta: un progetto comune condiviso da entrambe le giunte comunali.
Le domande che dobbiamo rivolgerci riguardo al progetto sono: cos'è l'Ospedale Unico? Che ruolo deve avere?
L'Ospedale che abbiamo in mente non assomiglierà a nessuno di quelli già esistenti nella nostra provincia, ma sarà un Ospedale del futuro, contraddistinto dall'innovazione e dalla eccellenza.
Noi come Provincia abbiamo bisogno di una nuova riforma, che ci indirizzi ad un vero e reale cambiamento, e c'è la necessità di un unione tra i due comuni principali. Basta al campanilismo nelle due città, che contraddistingue il nostro passato: ora dobbiamo raggiungere un equilibrio utile per il nostro territorio, collaborando insieme!"

Presente fuori dalla Prefettura anche Giancarlo D'Anna, Vice Presidente della Commissione Sanità della Regione Marche, che come già annunciato nei giorni scorsi agli organi d'informazione, ha dato vita ad un sit-in, appoggiato dai suoi sostenitori, per dire NO alla costruzione dell'Ospedale Unico: la protesta continuerà sabato 21 Aprile a Fosso Sejore, con una manifestazione pubblica.






Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2012 alle 14:59 sul giornale del 14 aprile 2012 - 1525 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, pesaro e urbino, ospedale unico, fossosejore ospedale, fossosejore, Laura Congiu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xKK





logoEV