Assemblea di Quadrilatero Spa: le Regioni Marche e Umbria non hanno partecipato

1' di lettura 13/04/2012 - La Regione Marche non ha partecipato, insieme alla Regione Umbria, all’Assemblea di venerdì della Quadrilatero Spa, convocata per l’approvazione del Bilancio della stessa Società.

La scelta è stata determinata dalle preoccupazioni circa la gestione delle problematiche inerenti i ritardi dell’approvazione, da parte del Cipe, del progetto definitivo della strada Pedemontana e gli ostacoli burocratici posti dalla Società Quadrilatero agli investimenti nell’area-leader di Falconara, la cui mancata realizzazione rischia di pregiudicare il piano economico-finanziario del progetto infrastrutturale. Infatti, a distanza di sette anni, il Cipe deve ancora pervenire all’approvazione del progetto definitivo della Pedemontana e in data 8 maggio è fissato dal Ministero dello Sviluppo un incontro tra i sottoscrittori dell’APQ fonte del finanziamento regionale. In ordine all’area-leader di Falconara, sono stati posti ostacoli di tipo burocratico nella valutazione dell’unica offerta pervenuta, non tenendo conto che siamo in un momento di crisi e che grave ne risulta il pregiudizio per il piano economico-finanziario complessivo dell’intero progetto infrastrutturale. Per affrontare questi temi è stata anche richiesto un incontro di chiarimento all’Amministratore Unico di Anas Spa, Piero Ciucci, in qualità di socio di maggioranza della Società Quadrilatero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2012 alle 16:22 sul giornale del 14 aprile 2012 - 1417 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, quadrilatero, gian mario spacca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xKc