Stabilimenti balneari: la III commissione approva le nuove regole

1' di lettura 11/04/2012 - E’ stato approvato mercoledì (11 aprile) dalla Commissione Attività produttive della Regione Marche, il nuovo Regolamento che disciplina le norme sull’utilizzazione del litorale marittimo regionale per finalità turistiche e ricettive.

Presieduta da Fabio Badiali, la Commissione ha stabilito che i titolari degli stabilimenti balneari dovranno garantire il servizio di salvataggio nel periodo compreso tra il secondo sabato di giugno e la prima domenica di settembre secondo le modalità indicate dall’autorità marittima. Il servizio dovrà comunque essere garantito nei giorni festivi e prefestivi, dal primo sabato di giugno alla seconda domenica di settembre. L’orario stabilito è dalle ore 10 alle ore 18.

I Comuni, per esigenze motivate e con riferimento a tratti di litorale specifici, possono derogare, d’intesa con l’Autorità marittima, alle fasce orarie nonché stabilire periodi e fasce orarie più ampi rispetto a quelli fissati dal Regolamento.. Sulle spiagge libere il servizio di salvataggio dovrà essere garantito dai Comuni. Nei tratti di spiaggia libera dove il servizio non è garantito i Comuni dovranno istallare appositi cartelli redatti almeno in italiano e inglese indicanti la mancanza del servizio stesso, a una distanza minima di centocinquanta metri uno dall’altro.

Nel corso della riunione la Commissione ha anche avviato l’esame della proposta di legge sulla disciplina dei distretti rurali e dei distretti agroalimentari di qualità che ha il fine di promuovere lo sviluppo rurale, valorizzare le risorse naturali, sociali e economiche dei territori, di facilitare l’integrazione tra i diversi settori economici e tra le filiere agroalimentari al fine di garantire la sostenibilità ambientale, economica e sociale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2012 alle 14:06 sul giornale del 12 aprile 2012 - 2039 letture

In questo articolo si parla di politica, spiaggia, mare, marche, Assemblea legislativa delle Marche, concessioni balneari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xCk