Fano: cimitero-discarica di auto a cielo aperto, blitz delle Fiamme Gialle

1' di lettura 10/04/2012 - Una discarica di auto a cielo aperto. Così è apparsa ai militari della Guardia di Finanza di Fano, giunti sul posto, un’area privata appartenente al gestore di un’autofficina al centro di una cittadina dell’entroterra fanese.

Ai militari, intervenuti in un terreno di proprietà di un meccanico che svolge anche l’attività di rivenditore di autovetture usate, si è presentato uno spettacolo inquietante: tantissimi i veicoli in evidente stato di abbandono (su alcuni sedili proliferavano muschi e licheni), lasciati all’incuria del tempo ed in balìa degli agenti atmosferici, con pneumatici dismessi, cristalli infranti e residui di mezzi sparsi ovunque.

I rottami in questione, secondo quanto previsto dalla legge, sono considerati rifiuti speciali e vanno smaltiti, quindi, attraverso particolari procedure standard che possono essere svolte esclusivamente da tecnici autorizzati.

L'abbandono di autoveicoli dismessi su un terreno può procurare gravi danni al sottosuolo e inquinandoalle falde acquifere a causa della perdita di numerose componenti chimiche altamente tossiche che si disperdono nel tempo, come il piombo contenuto nelle batterie, il cadmio e gli oli esausti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2012 alle 11:03 sul giornale del 11 aprile 2012 - 891 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, guardia di finanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xBc





logoEV