Tavullia: truffa ai danni di un pesarese, denunciato ventiduenne siciliano

specchietto rotto 1' di lettura 05/04/2012 - Mercoledì mattina in località Tavullia, un 58enne di Gradara è rimasto vittima di una truffa messa in atto da un 22enne siciliano. Con la scusa di aver riportato la rottura dello specchietto dell'auto, il ragazzo è riuscito a farsi consegnare 100 euro.

Mercoledì alle ore 11.30 a Tavullia, un 58enne originario di Mondaino e residente a Gradara, mentre percorreva via Provinciale Carrate a bordo della propria Volkswagen Golf, è stato fermato da un 22enne di Noto (SR) il quale simulava che a seguito di incidente stradale, aveva riportato la rottura dello specchietto della propria auto e pertanto chiedeva il risarcimento danni, riuscendo a farsi consegnare la somma di 100 euro in contanti.

Realizzando di essere stato raggirato, il 58enne ha sporto denuncia presso la Stazione Carabinieri di Saludecio, a seguito della quale, i militari di Misano Adriatico, sono riusciti a intercettare il giovane alla guida della propria auto. F.S., nato a Noto (SR) nel 1989 ed ivi residente, celibe, in attesa di occupazione, con vicende penali a carico, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini, perchè responsabile di truffa.






Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2012 alle 19:30 sul giornale del 06 aprile 2012 - 1424 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, pesaro, gradara, auto, tavullia, vivere pesaro, misano adriatico, rossano mazzoli, specchietto rotto, vandalo, notizie pesaro, saludecio





logoEV