Rimini: 27enne russo, domiciliato a Pesaro, arrestato per false dichiarazioni

carabinieri di rimini 1' di lettura 04/04/2012 - Martedì pomeriggio i militari della Stazione Carabinieri di Misano Adriatico hanno arrestato A.S., nato in Russia nel 1984 e domiciliato a Pesaro, celibe, nullafacente, con vicende penali a carico perchè responsabile di false dichiarazioni a pubblico ufficiale, falsità materiale ed altro.

Nel tardo pomeriggio del 3 aprile, in Rimini, presso la locale Casa Circondariale, i militari della locale Stazione Carabinieri di Misano Adriatico hanno arrestato A.S., nato in Russia nel 1984 e domiciliato a Pesaro, celibe, nullafacente, con vicende penali a carico, in ottemperanza ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 30.03.2012 dall’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale Rimini, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica, che concordava con le risultanze investigative prospettate dai militari operanti, perchè responsabile di false dichiarazioni a pubblico ufficiale, falsità materiale ed altro.

I Carabinieri, a conclusione di articolata attività investigativa, hanno accertato che l’interessato, sottoposto a controllo il 20 luglio 2011 aveva fornito false generalità esibendo una carta d’identità rumena falsificata e che il successivo 21 luglio 2011 il giovane era evaso dagli arresti domiciliari cui era sottoposto nell’ambito di un procedimento penale per reati inerenti le sostanze stupefacenti.

Il provvedimento coercitivo è stato notificato al 27enne russo che è attualmente ristretto presso la Casa Circondariale Rimini.






Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2012 alle 19:24 sul giornale del 05 aprile 2012 - 1466 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, Russia, rimini, vivere pesaro, carabinieri di rimini, misano adriatico, roberta baldini, cronaca rimini, falsa dichiarazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xpv





logoEV