Fossombrone: arrestato per spaccio un ex dipendente pubblico

Polizia di Stato generico 1' di lettura 04/04/2012 - E' stato arrestato martedì sera dagli agenti di polizia del commissariato di Urbino un uomo, 35 anni ex dipendente pubblico, nella sua abitazione sarebbero stati trovati circa 60 grammi di hashish suddivisi in 12 ovuli. Presumibilmente gli stupefacenti sequestrati erano destinati al mercato dello sballo di Urbino.

L'uomo, con precedenti penali, è residente a Fossombrone, ma per diverso tempo aveva lavorato per il Comune di Urbino ed era attualmente disoccupato.

La polizia lo teneva sotto controllo da tempo proprio perchè in passato l'uomo aveva già avuto a che fare con la droga. Martedì sera gli agenti hanno fatto irruzione nell'abitazione del 35enne e lo avrebbero trovato in possesso di circa 60 grammi di hashish, suddivisi in 12 ovuli. Dalla ricostruzione dell'accaduto - fatta dagli studenti di Urbino e pubblicata da "Il Ducato" - gli ovuli sarebbero serviti per ingerire la drogra e trasportarla in Italia, dal nord Africa, eludendo così i controlli.

Il valore di mercato degli stupefacenti sequestrati dalle forze dell'ordine ammonterebbe a circa mille euro. Mercoledì mattina il Pubblico Ministero, Simonetta Catani, ha convalidato gli arresti domiciliari all'uomo, dopo averlo interrogato.






Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2012 alle 17:05 sul giornale del 05 aprile 2012 - 1373 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, urbino, fossombrone, alberto bartozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xoQ





logoEV