Balneari, Favia: 'Governo Monti rischia atteggiamento sbagliato'

David Favia 1' di lettura 04/04/2012 - Sono intervenuto mercoledì alla riunione tra i parlamentari e i ministri Moavero e Gnudi, invitando con forza il Governo a tutelare i balneari. L’atteggiamento con cui il Governo Monti affronta il tema del rinnovo delle concessioni balneari rischia di essere radicalmente sbagliato.

I due ministri sono partiti dall’assunto dell’intangibilità della Bolkestein: nulla di più errato. Camera, Senato (e Parlamento Europeo per quanto di competenza) hanno approvato mozioni che impegnano il Governo (e la Commisssione Europea per quanto di competenza) a produrre una legge delega di settore che metta in evidenza le peculiarità dei balneari e quindi la non applicabilità nei loro confronti della direttiva, e ciò anche in base allo Small Business Act. Peraltro, alla luce del fatto che ci sono ancora migliaia di chilometri di costa da assegnare, non c’è, in Italia, nessun problema di concorrenza.

Ho invitato pertanto i ministri Gnudi e Moavero ad assumere una linea politica e un atteggiamento più rigorosi a favore degli interessi nazionali. Davanti all'unanime atteggiamento dei parlamentari a favore di una legislazione rigorosa a favore degli insediamenti italiani, i ministri hanno concluso la riunione dicendosi disponibili a elaborare e difendere proposte che vengano loro consegnate dai parlamentari: consulterò le associazioni di categoria e farò avere proposte ai ministri Moavero e Gnudi


da David Favia
coordinatore regionale IdV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2012 alle 16:27 sul giornale del 05 aprile 2012 - 1327 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, david favia, idv

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xop





logoEV