Ascoli: 'caso Goffo', arrestato per omicidio volontario Alvaro Binni

rossella goffo 1' di lettura 15/02/2012 - Sembra che il caso di Rossella Goffo, funzionaria della prefettura di Ancona si arrivato a soluzione. Arrestato per omicidio volontario il tecnico della polizia Alvaro Binni. All'origine del terribile gesto una relazione tormentata.

Sarebbe Alvaro Binni il colpevole dell'omicidio di Rossella Goffo che dopo averla uccisa avrebbe anche tentato di occultare il cadavere della donna.

Ad oggi la notizia che l'uomo é stato arrestato con queste accuse. Alvaro Binni, tecnico della polizia ed indagato da tempo per l'omicidio di Rossella Goffo, avrebbe frequentato la vittima e intrattenuto con lei una relazione tormentata. Questa forse la chiave della vicenda.

Rossella, madre di famiglia, era scomparsa nel maggio 2010, ma solo nel gennaio 2011 il ritrovamento del cadavere in un bosco nell'ascolano, vicino colle San Marco.

L'uomo sin dall'inizio delle indagini si era dichiarato innocente.

A convincere i pm ascolani Carmine Pirozzoli, Ettore Picardi e la collega anconetana Irene Bilotta sarebbero state le posizioni dei telefonini dei due amanti. Alcune analisi avrebbero decretato dove si trovano i telefonini di entrambi: vittima e carnefice il 5 maggio 2010.






Questo è un articolo pubblicato il 15-02-2012 alle 20:10 sul giornale del 16 febbraio 2012 - 1671 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, ascoli, rossella goffo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vhp





logoEV