counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Castelfidardo, 20enne romeno fermato dai Carabinieri. Nella sua auto arsenale di arnesi da scasso

1' di lettura
893

Carabinieri generico

Nel corso di un pattugliamento notturno nella zona tra Castelfidardo ed Osimo Stazione, i Carabinieri hanno provveduto a fermare e denunciare un giovane romeno, trovato in possesso di attrezzi da scasso.

Il fermo è avvenuto alle ore 4.30 del mattino. I militari stavano pattugliando la zona residenziale di Monte Camillone quando nei pressi dell’Eurospin hanno avvistato una Lancia Lybra che si stava aggirando nella zona con fare sospetto.

B. M. A. (queste le iniziali del conducente), nato in Romania nel 1990 e pregiudicato, si è subito rifiutato di spiegare ai Carabinieri il perché della sua presenza nella zona. Dopo la perquisizione di rito, i militari hanno scoperto in auto un vero e proprio arsenale di attrezzi da scasso: un piede di porco, una tenaglia, diverse pinze e bastoni di ferro.

Non solo: dopo gli accertamenti il giovane è risultato sprovvisto di patente di guida, mentre l’auto da lui guidava è risultata intestata ad un pregiudicato casertano residente a Marcianise. Il romeno è stato così denunciato alla Procura di Ancona per possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso e guida senza patente.

I Carabinieri di Castelfidardo stanno ora indagando per capire il perché della presenza del giovane nella zona di Monte Camillone. Si ritiene che il fermato sia stato inviato a monitorare la zona e fornire indicazioni sulle abitazioni da derubare ad eventuali complici.



Carabinieri generico

Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2012 alle 16:13 sul giornale del 31 gennaio 2012 - 893 letture