Macerata: si allontana dall'ospedale e vaga senza meta, ritrovato un 83enne

ambulanza 1' di lettura 29/01/2012 - Paura domenica mattina per l'allontanamento volontario di un ultraottantenne dall'ospedale di Macerata dove era ricoverato per accertare l’origine di alcuni vuoti di memoria che si erano manifestati negli ultimi giorni.

Attorno alle 8 l'allarme del personale medico al '113' della Questura di Macerata che ha avviato subito le ricerche dell'anziano, allontanatosi in pigiama da uno dei reparti, considerato anche il clima rigido e piovoso.

Mentre erano in corso le ricerche dell'83enne, allo stesso numero di emergenza della Polizia è pervenuta la telefonata di una residente di via Maffeo Pantaleoni che avrebbe riferito di aver scorto dal balcone della propria abitazione una persona apparentemente anziana aggirarsi in pigiama nelle campagne sottostante.

Convenuti immediatamente nella zona campestre a ridosso del parcheggio “Sferisterio” nella quale sono ricavati orti ed uliveti, un'area solitamente non frequentata nelle mattinate festive ed interdetta al traffico, gli equipaggi della Squadra Mobile hanno individuato l'anziano. L'uomo, ormai sfinito, stava infatti camminando senza meta in pigiama, a piedi scalzi ed in stato confusionale tra la vegetazione. Portava ancora la cannula di una flebo inserita nel braccio.

Riscontrati evidenti segni di ipotermia e condizioni di salute precarie nell'anziano, gli agenti hanno richiesto con urgenza l'intervento di un'ambulanza e del personale sanitario. Rapidamente trasportato presso il locale Pronto Soccorso, l’uomo è stato nuovamente ricoverato e tenuto in stretta osservazione.






Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2012 alle 12:27 sul giornale del 30 gennaio 2012 - 1347 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, macerata, ambulanza, Sudani Alice Scarpini, questura di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uwe





logoEV