counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Sciopero del trasporto pubblico, intervento dell'assessore Viventi

1' di lettura
1146

Luigi Viventi

“Fermo restando il diritto dei sindacati di proclamare tutti gli scioperi che ritengono utili, non è possibile, però, che questi rilascino dichiarazioni non rispondenti al vero”. Lo afferma l’assessore ai Trasporti, Luigi Viventi, che replica alle segreterie regionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti.

Le organizzazioni sindacali hanno scritto, in una nota congiunta, di non essere stati convocati dall’assessore, nonostante la loro contrarietà ai tagli e lo sciopero proclamato. “Una volta conclusa la vicenda del ripristino dei fondi per il Tpl con il Governo - afferma Viventi - i sindacati sono stati i primi a essere convocati dall’assessore ai Trasporti. Le organizzazioni sindacali, inoltre, hanno vissuto insieme con noi tutti i passaggi traumatici di questa vicenda: dal primo taglio sulla gomma del 23 per cento, a quello dell’11, fino all’ultima riunione in cui abbiamo comunicato che eravamo riusciti a limitare al 5 per cento. Percentuale, quest’ultima, che, a onor del vero, era già stata indicata lo scorso anno, al di là delle risorse, per l’efficientamento dei servizi.

Non ci possiamo più permettere gli sprechi, compresi quelli dei mezzi che girano senza utenza. Se non si capisce questo, non si capisce il momento che stiamo attraversando. Ricordo, inoltre, che tutte le Regioni italiane hanno già applicato queste riduzioni, con percentuali che vanno dal 5 al 15 per cento e che abbiamo già esempi di alcuni comuni delle Marche, che, in sede di applicazione del taglio, hanno riprogettato il servizio, conseguendo risultati positivi in termini di risparmio e, contemporaneamente, garantendo una risposta efficace all’utenza”.



Luigi Viventi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2012 alle 15:54 sul giornale del 28 gennaio 2012 - 1146 letture