counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: ingegnere in pensione arrestato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

1' di lettura
1302

controlli al porto di ancona

I finanzieri del comando provinciale di Ancona, nei giorni scorsi, hanno tratto in arresto un ingegnere in pensione con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Nel corso dei controlli al Porto Dorico sui veicoli provenienti dalla Grecia, sbarcati dalla Motonave Minoan, i militari hanno fermato il 70enne di origine ellenica a bordo della propria auto con altri due uomini. Dai successivi controlli, in collaborazione con i funzionari della Dogana, i finanzieri hanno scoperto che i due passeggeri erano privi di documenti di soggiorno in Italia. I due, originari dello Sri Lanka, avrebbero quindi confessato di aver tentato di entrare nel nostro Paese clandestinamente.

I due uomini, giunti ad Atene da soli, avrebbero quindi conosciuto l'ingegnere che, con mille euro, si era reso disponibile ad accompagnarli fino al porto di Ancona con la sua auto. Pertanto il 70enne, che avrebbe dichiarato di essersi prestato a trasportare illegalmente i due extracomunitari a causa della crisi della Grecia e della sua pensione ridotta, è stato arrestato per il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e accompagnato al carcere di Montacuto. I due uomini dello Sri Lanka, invece, sono stati consegnati tramite la Polizia di Frontiera, al comandante del traghetto per essere riportati in Grecia.



... controlli al porto di ancona
... controlli al porto di ancona


controlli al porto di ancona

Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2012 alle 13:58 sul giornale del 27 gennaio 2012 - 1302 letture