counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

La marchigiana Anna Olivucci eletta vicepresidente dell'Italian Film Commission

2' di lettura
1865

anna olivucci

Le Marche del Cinema possono vantare da pochi giorni anche un riconoscimento a livello nazionale.

L’assemblea delle Film Commission Italiane, riunite nell’Associazione Italian Film Commissions (IFC), con l’elezione del nuovo Presidente, Silvio Maselli direttore dell’Apulia Film Commission, ha eletto Vicepresidenti Anna Olivucci, responsabile di Marche Film Commission e Davide Bracco direttore di Torino Piemonte Film Commission.

Le Marche entrano così con orgoglio nella triade delle Film Commission storiche e più importanti d’Italia: la Puglia e il Piemonte. Raccogliendo il voto ed il consenso partecipato di altre 18 Film commission italiane che rappresentano cultura, storia, iter amministrativi e fund diversi, di altrettante regioni italiane.

"E’ un bel segnale, molto chiaro: le Marche stanno crescendo e affermandosi in maniera sempre più incisiva in un settore che rappresenta emblematicamente la perfetta integrazione tra cultura, economia, turismo, creatività e promozione dell’immagine."

Questo il commento dell’assessore alla Cultura Pietro Marcolini esprimendo sincera soddisfazione per la carica che sarà ricoperta da Anna Olivucci.

"Un motivo di orgoglio in più dunque – ha proseguito - perchè questo riconoscimento significa che le scelte strategiche adottate stanno avviando un percorso virtuoso oltre che essere un tributo all’impegno che la nostra Film Commission ha messo in questi ultimi anni per far emergere la nostra regione da uno stereotipo di terra marginale e funzionale solo alla caratterizzazione bozzettistica di alcuni personaggi.

Oggi sempre più autori e registi scelgono la nostre location facendole diventare protagoniste, autorevoli e belle. Le scelgono per l’attrattività multiforme che sanno esprimere trasformando la dimensione della provincia in un valore di autenticità".

Il nuovo coordinamento ha ottenuto la fiducia dell’assemblea sulla base di una strategia che punta al rilancio del ruolo sempre più importante nell’industria audiovisiva delle film commission, migliorando la qualità dei servizi erogati alle produzioni e rafforzando, al tempo stesso, visibilità e centralità dei meccanismi d’intervento degli Enti Locali in un sistema produttivo internazionale che non può più fare a meno dei territori per esprimere innovazione produttiva e narrativa.

Lo scopo primario dell’Associazione nazionale, è la promozione dell’Italia come set per la produzione cinematografica e televisiva con particolare riferimento all’attrazione di produzioni internazionali. L’organismo riunisce 19 Film Commission presenti su tutto il territorio italiano e rappresenta la categoria nei principali eventi di settore di rilievo nazionale ed internazionale.

Interlocutore principale di organismi e istituzioni nazionali (Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Cinecittà Luce, ICE, Enit, associazioni di categoria dell’industria audiovisiva), l’Associazione è presieduta da un direttivo che si propone come rappresentanza forte e convinta delle diverse caratteristiche territoriali, politico-amministrative e gestionali della realtà delle film commission italiane.



anna olivucci

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2012 alle 16:22 sul giornale del 26 gennaio 2012 - 1865 letture