Fermo: ex Sadam, l’IdV porta la questione in Consiglio Regionale

idv marche 2' di lettura 25/01/2012 - Nell'ormai lontano mese di novembre del 2005 lo zuccherificio di Campiglione di Fermo di proprietà della Eridania Sadam S.p.A. cessava la sua attività di produzione.

Quasi due anni dopo, a luglio del 2007, tra la società ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e degli enti locali veniva sottoscritto un accordo di riconversione produttiva che prevedeva, tra l'altro, la realizzazione di una centrale ad olio vegetale ed un impianto per biogas.

Con lo stesso documento venivano salvaguardate 25 unità lavorative da impiegare in questi impianti che sarebbero dovuti sorgere nell'ambito del Comune di Fermo. Dopo varie vicissitudini e l'esame di vari siti, l'area di intervento è stata individuata sullo spazio dove sorgeva l'ex zuccherificio Sadam a Campiglione di Fermo.

A quattro anni e mezzo di distanza siamo però ancora al punto di partenza con due questioni fondamentali ancora aperte e che rischiano di esplodere definitivamente: da una parte la situazione di 30 famiglie per le quali un provvidenziale accordo Ministeriale del recente 21 dicembre, avvenuto a seguito di un incontro con il Presidente della Provincia di Fermo Cesetti, ha prolungato di un anno gli ammortizzatori sociali, dall'altra il notevole impatto ambientale che gli impianti previsti provocherebbero nell'area individuata, trattandosi di una zona altamente urbanizzata.

Questa scelta ha già provocato le netta contrarietà di tutti i residenti nella frazione fermana e creato forte agitazione tra le popolazioni limitrofe. Va aggiunto, inoltre, che nelle immediate vicinanze è prevista la costruzione del nuovo Ospedale di Zona di Fermo cui la contiguità degli impianti non contribuirà a rendere certamente salubre l'ambiente.

Grazie alla Vice Presidente Paola Giorgi che si è fatta carico di approntare una specifica interrogazione al Presidente Spacca, l'intera questione della ex Sadam approderà nei prossimi giorni nell'assise regionale al fine di dare una risposta definitiva sia al piano di riconversione industriale, sia alla reintegrazione degli operai rimasti abbandonati in questa ‘strana e molto discutibile’ vicenda politica.

Ancora una volta sarà ribadita la forte e decisa attenzione dell'Italia dei Valori per l'occupazione e per il rispetto dell'ambiente: in questa occasione ad alto livello istituzionale grazie al Vice Presidente del Consiglio Regionale Paola Giorgi ed al suo Capo Gruppo Regionale ai quali vanno il ringraziamento di tutto il Coordinamento Provinciale dell'IdV del Fermano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2012 alle 15:43 sul giornale del 26 gennaio 2012 - 1171 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, idv, Paola Giorgi, idv fermo, ex sadam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/umR