Basket: la Fabi non passa ad Avellino. Al Paladelmauro 93-84

Fabi Shoes sutor Montegranaro 3' di lettura 22/01/2012 - La Fabi Shoes non riesce ad espugnare il PalaDelMauro di Avellino: la spuntano i padroni di casa 93-84. Una partita decisa dalla precisione degli irpini al tiro da 3 (40%) ma soprattutto dalla lunetta dove sono arrivati addirittura 31 punti per i biancoverdi.

La Fabi ha tenuto bene la gara, l’ha condotta per lunghi tratti nel primo tempo, l’ha riacciuffata quando Avellino ha provato la fuga a fine secondo quarto, l’ha ripresa in mano all’inizio dell’ultima frazione, ma non è riuscita a portarla a casa alla fine, complice un tiro da 3 che ha smesso di entrare nel momento più delicato.

Confermatissimo Mazzola in quintetto, la Fabi parte molto bene proprio sulle ali del lungo ex Ferrara e di Ivanov. La Sutor è brava a limitare la prima onda d’urto della Sidigas, che in casa tende a partire forte, e si trova anzi avanti a metà primo quarto (13-18). I falli sono uno dei problemi di serata per Valli, che perde dopo 1 minuto Kirksay (subito due fischi contro), messo in difficoltà da un incontenibile Dean (22 punti alla fine). Proprio la guardia americana (di passaporto spagnolo) restituisce alla sua squadra le redini del match e i padroni di casa chiudono avanti 27-24 la prima frazione.

Scende la precisione degli attacchi nel secondo periodo, ma l’equilibrio continua a regnare: Mazzola e Kirksay da una parte, gli americani dall’altra, si ergono a protagonisti, ma la chiusura di quarto degli Irpini è devastante. Green (20 punti oggi) e l’ex Slay (19 punti e 12 rimbalzi) provano a spaccare la gara, creando un parziale di 15-2 in meno di 3 minuti che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 49-38. La Fabi esce dalla pausa molto carica e ribalta l’inerzia di una gara che sembrava indirizzata. Inizia il festival delle bombe della squadra di Valli: si iscrivono Karl, Di Bella, Zoroski e Kirksay per un clamoroso 6/10.

L’aggancio arriva già a metà terzo quarto, ed in chiusura McNeal firma addirittura il sorpasso sul 63-64 con cui si entra nell’ultima frazione. La risposta della Sidigas però è letale ai gialloblù: nei primi minuti del quarto Slay, Dean e Golemac (2 volte), piazzano 4 triple, mentre lo stesso tiro dalla lunga distanza, chiave della rimonta della Fabi, abbandona i gialloblù. Break di 14-5 che spinge gli Irpini avanti 77-71 a 5’ dalla fine. La Fabi prova a rispondere, torna a -4 ma getta al vento alcuni possessi che avrebbero potuto riaprire il match. Alla fine ne approfitta Avellino, che negli ultimi 4 minuti va 16 volte in lunetta, trasforma 14 tiri liberi, ed impedisce alla Fabi di tornare a contatto. Di Bella e compagni non trovano più la via del canestro, Avellino resta avanti fino in fondo e vince 93-84.

Nove punti di scarto, proprio come all’andata. Alla Fabi non bastano 6 uomini in doppia cifra, con Ivanov miglior realizzatore (19) per portare a casa la vittoria. I gialloblù restano a 12 in classifica con Teramo, davanti a Cremona e Casale. La prossima settimana al PalaRossini arriva una Varese in gran forma (oggi battuta Milano), e servirà la miglior Sutor per ritrovare la vittoria e due punti chiave per riprendere la corsa salvezza.

Questi i tabellini dell’incontro:
Sidigas Avellino-Fabi Shoes Montegranaro 93-84 (27-24, 49-38, 63-64)
Sidigas Avellino: Green 20, Gaddefors 11, Ferrara, Alborea ne, Spinelli ne, Lauwers, Infanti ne, Golemac 13, Soloperto 3, Slay 19, Johnson 5, Dean 22. All. Vitucci
Fabi Shoes Montegranaro: Karl 10, Piunti ne, Perini ne, Antonutti, Nicevic 2, Zoroski 11, Di Bella 7, Mazzola 10, Kirksay 15, McNeal 10 Ivanov 19. All. Valli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2012 alle 23:18 sul giornale del 23 gennaio 2012 - 1350 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, Montegranaro, premiata montegranaro, sutor, fabi shoes

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ueK