counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: esplodono i festeggiamenti dei lavoratori Fincantieri, torna il ferro!

2' di lettura
1946

Fiom e sindaco

Sono esplosi questa mattina i festeggiamenti dei lavoratori Fincantieri. Bagnati dallo spumante gli scalini del Comune dorico accompagnato da uno scoppio di petardi. Un modo allegro e vivace per dire che i lavoratori sono felici di tornare al lavoro. Ad attenderli il Sindaco Fiorello Gramillano.

Li ha accolti a braccia aperte, il Sindaco Fiorello Gramillano. L'ex sala del consiglio comunale ha visto il ritorno degli operai della Fincantieri. Questa volta non per protesta, ma per ringraziare e festeggiare allo stesso tempo. Si festeggiare una vittoria conquistata con il sudore grazie agli sforzi del sindacato e dei lavoratori.

Emozione e gioia per la riapertura del Cantiere dorico, ma soprattutto un invito all'azienda a portare avanti le promesse. Un atto simbolico, poi, quello di togliere con onore e soddisfazione il simbolo di una battaglia: lo striscione appeso al balcone di Palazzo del Popolo. Un modo per affermare che questa battaglia per la Fincantieri é finita ed é stato scongiurato il peggio.

Ora la Fincantieri tornerà a lavorare, aprono i cancelli agli operai. Ognuno al suo lavoro. Ma non bisogna abbassare la guardia su questo, sia sindacati che esponenti politici sono d'accordo.

"Siamo felicissimi per il risultato ottenuto - ha affermato Fiorello Gramillano - un'evoluzione che i sindacati e le istituzioni, come il Comune, cercavano. Esserci riusciti significa aver lottato insieme, aver condiviso l'obiettivo e oggi questa festa sta a dimostrare che questo obiettivo é stato raggiunto. Desideriamo però che ci sia continuità nel lavoro e che il lavoro non sia limitato a queste due navi, ma attendiamo che Fincantieri trovi altre commesse nel mondo."

Anche l'On Favia, presente ai festeggiamenti, ha affermato che questo per Ancona é un grande risultato, ma che non bisogna abbassare la guardia sul risultato ottenuto. "Della trattativa - ha detto Favia - siamo pienamente soddisfatti. Ma non é il momento di mollare perché non vi é ancora un piano industriale che dia garanzia sul futuro per lo storico cantiere di Ancona."

Ritorna il ferro ad Ancona, ritorna la speranza. "Oggi abbiamo ottenuto un pò di lavoro - ha affermato Marco Paolinelli sindacalista della Fiom - e spero che il lavoro nel cantiere, cuore della città, continui." "Questa battaglia - ha concluso Paolinelli - é stata vinta da una sola forza sindacale: la Fiom."





Fiom e sindaco

Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2012 alle 18:04 sul giornale del 21 gennaio 2012 - 1946 letture