counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ancona: sede Vigili del Fuoco, 'Impegno per la Regione'

3' di lettura
1123

Partito Democratico

“Istituire un tavolo congiunto con tutti i soggetti interessati (Dipartimento dei Vigili del fuoco, Agenzia del demanio, Provveditorato Opere Pubbliche, Amministrazione Comunale) per valutare tutte le soluzioni progettuali più idonee finalizzate a fornire una risposta ottimale nell’interesse del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e delle esigenze della città di Ancona, utilizzando al meglio le risorse disponibili”

Questo l’impegno chiesto al Presidente Spacca, con la mozione di cui è primo firmatario il Consigliere regionale del Pd e Presidente della Commissione Attività produttive, Fabio Badiali, sottoscritta anche dai consiglieri regionali del Pd Mirco Ricci, Gianluca Busilacchi, Enzo Giancarli, dell'Idv, Paolo Eusebi, dei Verdi, Adriano Cardogna e del Psi, Moreno Pieroni, presentata oggi ( 18 gennaio) in Regione .

La mozione evidenzia come nonostante si parli, da almeno dieci anni, di delocalizzazione o ricostruzione della sede centrale dei Vigili del Fuoco di Ancona, la questione è tutt’altro che risolta. Viceversa rischia di trovare soluzioni assolutamente negative, soprattutto non rispondenti alle esigenze operative del soccorso che i Vigili del Fuoco sono chiamati a svolgere. L’ultima ipotesi di ricostruzione in loco, avanzata dall’Amministrazione VVF nel mese di Agosto scorso, e finanziata con fondi messi a disposizione dall’Agenzia del Demanio oltre a essere assolutamente inadeguata, sembrerebbe stia incontrando anche notevoli difficoltà tecniche che influiranno negativamente sulle economicità delle risorse disponibili, e condizioneranno pesantemente in negativo il progetto della nuova sede. “E’ possibile perseguire soluzioni alternative – afferma Badiali - per delocalizzare l’attuale struttura operativa dei Vigili del Fuoco in un’area più idonea con spazi più adeguati, area tra l’altro già messa a disposizione dal Comune di Ancona."

Questa soluzione oltre a cogliere l’obiettivo di dare ai Vigili del Fuoco una struttura più rispondente all’espletamento delle loro funzioni, consentirebbe all’Amministrazione Comunale di ipotizzare e realizzare un piano di recupero di tutta l’area di Vallemiano alleggerendola da una congestione assai considerevole, viste le vie di grande comunicazione presenti in quell’area. Inoltre questa ipotesi permetterebbe comunque l’utilizzo delle fondamentali risorse economiche messe a disposizione dall’Agenzia del Demanio per la ristrutturazione, circa 9.7 ml di euro, che verrebbero utilizzate viceversa per costruire una nuova sede in zona Passo Varano nell’area di 26.000 mq individuata dal Comune dove tra l’altro è già presente da tempo la sede della Protezione Civile collocata in quell’area proprio per avere maggiori possibilità di intervento.

La scelta di delocalizzare eviterebbe di gestire una complicatissima fase “transitoria” dettata dalla necessità di continuare a garantire il servizio di soccorso sulla città che costringerebbe i Vigili del Fuoco a convivere con un cantiere di grandi dimensioni, nella fase di demolizione e ricostruzione dell’attuale sede, con il rischio di ridurre fortemente lo standard qualitativo sino a oggi fornito. Ecco il perché della necessità di un confronto con tutti i soggetti interessati al fine di individuare soluzioni idonee a far si che l’importante funzione dei Vigili del Fuoco sia garantita e con una delocalizzazione della caserma, accresciuta.



Partito Democratico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2012 alle 16:08 sul giornale del 19 gennaio 2012 - 1123 letture