counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Serra Sant'Abbondio: chiude Industriale calzature. Idv, 'Intervenire subito'

2' di lettura
1169

idv marche

Al ritorno dalla festa della Befana, pronti a rientrare al lavoro, hanno trovato cancelli chiusi e la fabbrica sparita.

Apprendiamo con stupore e preoccupazione crescente la notizia di 41 maestranze, di cui 30 donne, che hanno ricevuto la lettera di licenziamento mentre, in cassa integrazione da alcune settimane per riduzione di produzione, erano in attesa di rientrare al lavoro. Si tratta della fabbrica pesarese di Serra Sant’Abbondio, la “Industriale calzature srl”, ex “Vainer calzature”. Questo atto inqualificabile denota la totale assenza di rispetto per le persone e per il lavoro, entrambe risorse da tutelare. Sorprende ancora di più il fatto che l’azienda non abbia avviato procedimenti per ammortizzatori sociali tali da garantire almeno per qualche tempo un minimo di retribuzione per famiglie in gravi difficoltà finanziarie. Pare che non siano state pagate nemmeno le tredicesime né il compenso del mese di dicembre.

E’ voce diffusa, inoltre, che l’azienda sia stata venduta e che la nuova proprietà abbia intenzione di delocalizzare all’estero. Si racconta anche di strani movimenti qualche giorno fa intorno alla fabbrica e si teme che siano stati portati via macchinari e attrezzi. Sappiamo che i sindacati e le istituzioni si stanno impegnando per risolvere la situazione, ma noi dell’Idv sentiamo di dover manifestare apertamente il nostro totale appoggio a coloro che stanno difendendo il posto di lavoro e la vicinanza alle famiglie che stanno vivendo una drammatica situazione economica. Dopo i casi di Fincantieri e Best è intollerabile continuare a vedere questo scempio sul nostro territorio: aziende che si permettono di chiudere dalla mattina alla sera senza rispetto per i propri lavoratori. Il lavoro, risorsa fondamentale soprattutto in momenti di crisi, non può essere calpestato e svilito in questo modo. Ci attiveremo a tutti i livelli istituzionali affinché anche questa assurda situazione possa trovare un esito dignitoso come nel caso della Best.



idv marche

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2012 alle 16:03 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 1169 letture