counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Recanati: acquista PC fantasma online, i carabinieri scoprono una truffa informatica

1' di lettura
993

I Carabinieri recanatesi hanno scoperto una truffa su internet dopo alcuni mesi di indagini frutto di una querela presentata da una donna del luogo. La donna aveva acquistato un computer portatile attraverso un sito di annunci pagandolo circa 600 euro attraverso una società di money transfer. La querela è stata inoltrata quando il computer pagato tardava ad arrivare.

I militari sono riusciti ad identificare l’autore della truffa, un italiano abitante in lombardia, che era riuscito ad intascare quella somma ponendo in vendita l’articolo fantasma.

Sono stati numerosi, per la precisione 97, i casi di truffa, per lo più informatiche, perseguiti dall’Arma della Compagnia di Civitanova Marche nel corso del 2011. Dato tuttavia in flessione, rispetto ai 137 del 2010 ma con un aumento dei casi scoperti, 59 nel 2011 (quasi il 60%) a fronte dei 65 nel 2010 (circa il 40%).

Diversi i consigli da parte dei Carabinieri che spesso si sono rivelati utili per chi si fidava troppo facilmente degli acquisti via internet. Molte truffe, avvenute con le modalità del caso odierno, infatti possono essere evitate optando per modalità di pagamento con contrassegno o carte prepagate assicurate per tali eventi; Esplorare inoltre i feed back sul venditore può rivelarsi una buona mossa contro i venditori disonesti, sebbene non sempre essi possono risultare attendibili.



Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2012 alle 16:34 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 993 letture