Coldiretti: la benzina è costata ai marchigiani 160 milioni di euro, effetto valanga sulla spesa

coldiretti logo 1' di lettura 10/01/2012 -

In dodici mesi il caro benzina è costato ai marchigiani 160 milioni di euro e gli ulteriori aumenti rischiano ora di avere un effetto valanga sulla spesa, considerato che l’86 per cento dei prodotti alimentari viaggia su ruote. E’ l’analisi della Coldiretti Marche sulla base dell’andamento dei prezzi dei prodotti petroliferi nel 2011 rapportato alle vendite provinciali.



In base ai dati del Ministero dello Sviluppo economico si stima che, tra automobili, camion e trattori, sul territorio marchigiano siano stati consumati nel 2011 oltre 1,2 milioni di tonnellate di carburanti, di cui 880mila di gasolio, 250mila di benzina e 100mila di gasolio agricolo. Gli aumenti verificatisi nel periodo gennaio-dicembre (+21 per cento il gasolio, +13 per cento la benzina, +58 per cento il gasolio agricolo), sono costati ai marchigiani 160 milioni di euro, di cui un decimo solo agli agricoltori.

Un fenomeno che rende ormai indispensabile procedere con le attese liberalizzazioni nel settore. Ma il boom del petrolio, secondo Coldiretti, mette ora a rischio anche la spesa. L’incidenza del caro benzina sui prezzi finali degli alimentari aumenta maggiormente quanto più lungo è il trasporto e ciò riguarda soprattutto i prodotti importati, le merci più deperibili e quelle che hanno un basso valore per volume come la frutta e verdura dove carburanti, trasporti e logistica incidono complessivamente per circa un terzo sui costi. Una ragione in più per consumare prodotti locali e di stagione che non devono percorre lunghe distanze prima di arrivare sul banco di vendita, come quelli proposti su tutto il territorio regionale nei Mercati degli agricoltori di Campagna Amica promossi dalla Coldiretti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2012 alle 14:11 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 1095 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, coldiretti marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tKo