counter

Sant'Ippolito: a fine anno un bilancio con buone prospettive per il futuro

Amministrazione di Sant'Ippolito 3' di lettura 30/12/2011 -

Anche in un anno difficile per gli Enti Locali come il 2011 il Comune di Sant’Ippolito ha saputo mantenere sotto controllo la situazione economica come dimostra il consistente avanzo di amministrazione.



Nonostante le forti ristrettezze, infatti, la gestione accorta e rigorosa delle finanze ha permesso di consolidare le risorse a disposizione lasciando invariato il peso di tasse e tariffe. Grazie ad una strategia di recupero di entrate, dovuta agli accertamenti tributari e ai consistenti maggiori introiti dagli oneri di urbanizzazione, sono state accantonate risorse importanti destinate agli investimenti: aumenta quindi il patrimonio a fronte di una diminuzione dell’indebitamento totale. L’equilibrata situazione economica permette all’Amministrazione Comunale di guardare verso il prossimo futuro programmando attività e progetti in diversi settori. Per la promozione sociale e culturale della comunità l’obiettivo è la creazione di condizioni che favoriscano la coesione e offrano opportunità di animazione culturale.

Saranno quindi mantenuti e rafforzati gli interventi a favore dei cittadini più deboli e senza sostegni familiari e si continueranno le iniziative rivolte agli anziani. Si metteranno a disposizione dell’intera comunità nuovi spazi culturali, con l’intervento di recupero dell’ex-scuola di Reforzate e con la prossima apertura della Nuova Biblioteca Comunale, al piano terra del Palazzo Scolastico. Continuerà anche l’impegno per la tutela e lo sviluppo del territorio con gli interventi sulle strade e sugli spazi pubblici, migliorando le infrastrutture e la qualità urbana dei centri storici. Fiore all’occhiello delle politiche ambientali è la raccolta porta a porta dei rifiuti soldi urbani che in appena 12 mesi ha dato un risultato medio del 77% di differenziata, che pone Sant’Ippolito ai primissimi posti fra i comuni della Provincia e perfettamente in regola con gli obblighi di legge (65% entro il 2012).

Nei prossimi mesi sono previsti interventi per l’efficienza ed il risparmio energetico con la sostituzione dell’intera illuminazione votiva dei due cimiteri con lampade Led, e il rinnovo di una parte degli impianti di illuminazione pubblica con sostituzione delle lampade e l’installazione di sistemi elettronici per ridurre il consumo energetico. Anche il tema dell’aggregazione tra comuni continua ad essere tra gli impegni dell’Amministrazione con il fine di arrivare ad una forma associativa forte ed autorevole che attui politiche virtuose a favore dei cittadini e che sia capace di garantire servizi più efficaci razionalizzando i costi. Con questi obiettivi il Comune di Sant’Ippolito si appresta ad un 2012 che necessariamente chiederà agli amministratori tanto impegno accanto a capacità di programmazione e chiarezza di visione. Così il Sindaco Dimitri Tinti sintetizza gli auspici per il prossimo anno “Queste sono anche alcune delle sfide che abbiamo di fronte per le quali sarà necessario superare i vecchi schemi e, senza il timore di cambiare, intraprendere nuovi percorsi in cui sarà fondamentale ricercare le migliori sinergie sia all’interno che all’esterno, perché un mondo nuovo, più giusto e sostenibile, lo si può costruire solo con la partecipazione di tutti”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2011 alle 18:16 sul giornale del 31 dicembre 2011 - 1303 letture

In questo articolo si parla di attualità, amministrazione, sant'ippolito, Comune di Sant'Ippolito, s. ippolito





logoEV
logoEV