counter

Ancona: contrabbando, la guardia di finanza sequestra 6 tonnellate di sigarette

sigarette sequestrate ad ancona 1' di lettura 27/12/2011 -

Gli uomini della Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con i funzionari della Dogana, hanno sequestrato 6 tonnellate di sigarette al Porto di Ancona.



Nel corso dell'attività di contrasto al contrabbando, i finanzieri hanno scoperto all'interno di un autoarticolato proveniente dalla Grecia le sei tonnellate di sigarette, tra 'Raquel' e 'Gold Classic'. Il carico, diretto in Trentino Alto Adige, era nascosto tra casse di arance.

A differenza del sequestro di bionde avvenuto poco tempo fa, sempre al porto dorico, in questo caso il conducente del tir era a conoscenza della merce che stava trasportando. Pertanto è stato arrestato per il reato di contrabbando.

Le sigarette sequestrate se giunte sul mercato avrebbero fruttato all'organizzazione, tutta italiana, circa un milione di euro con un’evasione dei diritti di confine di 875 mila euro.

Si tratta del 32esimo fermo di sigarette di contrabbando presso il Porto di Ancona, dove nel corso del 2011 i sequestri hanno oltrepassato, fino ad oggi, le 80 tonnellate, per un’evasione accertata di imposte per 11.650.000 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 27-12-2011 alle 13:55 sul giornale del 28 dicembre 2011 - 1477 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, guardia di finanza, sigarette, contrabbando, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/tns





logoEV
logoEV