counter

Banca Marche per i suoi regali di Natale promuove l'enogastronomia regionale

Banca Marche 1' di lettura 22/12/2011 -

In occasione del Natale 2011 Banca Marche ha acquistato i prodotti alimentari delle Marche premiati con riconoscimenti internazionali.



Olio, vino, liquori, distillati, marmellate, salse, salumi, formaggi, pasta e dolci natalizi prodotti da alcune aziende alimentari di altissima eccellenza del territorio sono stati scelti da Banca Marche per selezionati regali di Natale 2011.

Nella “cassaforte alimentare” si trovano, fra gli altri, prodotti del Pastificio Spinosi di Campofilone, della Distilleria Varnelli di Muccia, della Cantina Velenosi di Ascoli Piceno, della Tenuta Tavignano di Cingoli, dell’oleificio Galiardi di Cartoceto, i salumi dell’antica macelleria Alessi di Villa Ceccolini a Pesaro e del salumificio Cappa di Visso e poi la caciotta di Urbino, il formaggio di Fossa, i tartufi di Acqualagna e il “trancio di Rossini”, inventato dal gastronomo Otello Renzi di Pesaro, antagonista nel mondo dolciario della famosa torta Sacher.

"Essere la banca del territorio significa anche promuovere i prodotti delle nostre aziende" spiega Michele Ambrosini, presidente di Banca Marche.

"Quindi, oltre ad avere erogato fondi per opere caritatevoli, abbiamo anche scelto di regalare per Natale il meglio della nostra enogastromia, che non è seconda a nessuno. Il cibo rappresenta una parte molto importante della cultura di un territorio e un volàno per il turismo. Ecco perché Banca Marche ha scelto i prodotti della terra marchigiana per festeggiare questo Natale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2011 alle 16:07 sul giornale del 23 dicembre 2011 - 1503 letture

In questo articolo si parla di enogastronomia, attualità, banca marche, michele ambrosini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/thl





logoEV
logoEV