counter

Ancona: contrabbando, la guardia di finanza sequestra una tonnellata di bionde al porto

1' di lettura 20/12/2011 -

Una tonnellata di sigarette di contrabbando è stata sequestrata, martedì mattina al porto di Ancona, dai finanzieri del comando provinciale di Ancona in collaborazione con i funzionari della Dogana.



Effettuato un controllo su un articolato, proveniente dalla Grecia, sul quale viaggiavano tre bancali di porte semilavorate per interni, accatastate una sull'altra, i finanzieri hanno notato una porta a chiusura intera. All'interno erano state occultate le sigarette 'Chesterfield' con tanto di contrassegno del monopolio di stato Bulgaro.

La merce, risultata in realtà di contrabbando, era destinata alla Germania come attestano i documenti. E il trasporto era stato effettuata in modo differente dal solito.

Il conducente, un dipendente di un corriere internazionale, era all'oscuro di quanto stesse trasportando come accertato dagli uomini della Guardia di Finanza. Pertanto non è stato accusato del reato di traffico illecito.






Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2011 alle 13:24 sul giornale del 21 dicembre 2011 - 1127 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, sigarette, contrabbando, porto di ancona, Sudani Alice Scarpini, traffico illecito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/taZ





logoEV
logoEV