counter

Ancona: carcere, il PD chiederà al ministro la revoca dei provvedimenti

carcere montacuto 1' di lettura 17/12/2011 -

La visita di sabato del Pd al Carcere di Ancona è l'ultimo atto che corona una verifica che in questi giorni è stata fatta per capire, al di là di quanto di sensazionalistico viene raccontato, quali siano le reali difficoltà dentro al Carcere di Ancona.



Nell'incontro (presenti la sen. Marina Magistrelli e il segretario del Pd Stefano Perilli) sono state discusse le nuove misure del Governo che mirano a ridurre il numero dei detenuti e sono stati valutati i problemi organizzativi per il sovraccarico della popolazione detentiva. È stata accolta la protesta della Polizia Penitenziaria che è costretta a turnazioni massacranti e a condizioni di lavoro inaccettabili.

È stata riferita l'esatta cronistoria dei fatti che hanno coinvolto la struttura detentiva. Nei prossimi giorni, con i senatori delle Marche che stanno seguendo con me la vicenda Ancona, - ha dichiarato la Sen. Marina Magistrelli - interrogheremo il neo Ministro Avv. Paola Severino per capire perché il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria di Roma ha precipitosamente preso la decisione di rimuovere la direttrice e il Comandante senza un apperente e ragionevole motivo. Durante la visita il segretario del Pd di Ancona, Stefano Perilli, ha garantito un interessamento del Partito Democratico al fine di migliorare le condizioni di vita dei detenuti, qualificando il servizio sanitario, favorendo accordi per il lavoro interno e agevolando la partecipazione delle associazioni di volontariato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2011 alle 17:08 sul giornale del 19 dicembre 2011 - 1096 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, ancona, marina magistrelli, pd, carcere montacuto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/s64





logoEV
logoEV