counter

D'Anna: 'No all'ospedale unico, tutte le eccellenze su Ancona'

GIANCARLO D'ANNA 1' di lettura 16/12/2011 -

L'Ospedale Unico sarà l'unico ospedale della provincia di Pesaro-Urbino e contemporaneamente la fine del resto degli ospedali, intesi come tali, ad iniziare da quelli dell'Entroterra come certifica il Piano Socio Sanitario.



Allo scoperto la carenza di risorse tanto che lo stesso Mezzolani ha dichiarato "Dopo l’approvazione della delibera, lavoreremo sul protocollo d’intesa relativo alla viabilità. E sulla trasformazione e riqualificazione delle strutture ospedalieri esistenti nelle due città. E’ chiaro che da lì passerà una parte importante di risorse per il progetto. Parallelamente nelle due città saranno definite le strutture che resteranno riservate alla sanità. E tutto questo sarà all’interno dello studio di fattibilità che presenteremo in conferenza dei sindaci".

In pratica un salto al buio su cosa accadrà alle struttre di Pesaro e Fano dove si continuano a spendere ingenti risorse anche in questi giorni. A cosa serve un nuovo ospedale se il Piano Socio Sanitario prevede per la provincia di PU il livello minimo di assistenza su Area Vasta e tutte le eccellenze su Ancona?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2011 alle 16:51 sul giornale del 17 dicembre 2011 - 1964 letture

In questo articolo si parla di sanità, fano, urbino, ospedale, politica, ancona, pesaro, Giancarlo d'anna, piano socio-sanitario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/s39