counter

Ancona: sequestrate al porto più di 11 tonnellate di 'Bionde'

Guardia di Finanza 1' di lettura 14/12/2011 -

E' doppio colpo delle Fiamme Gialle nel porto dorico. Nei giorni scorsi, infatti, i Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona in collaborazione con i funzionari della locale Agenzia delle Dogane hanno scoperto e sequestrato un contrabbando di 'bionde'.



Durante una prima operazione ne sono state sequestrate solo 4,8 tonnellate di sigarette di marca "L & M” a bordo di un autoarticolato con targa bulgara, ma con al volante un cittadino greco. Le 'bionde' erano state abilmente nascoste sotto a dei pannelli solari, che il trasportatore trasportava regolarmente.


Ma a distanza di qualche giorno un'altra scoperta. Fermate, ancora nel porto di Ancona, altre 7 tonnellate, questa volta marca “Raquel”, nascoste sotto bancali di arance.

I carichi di sigarette in questione, sempre provenienti dalla Grecia, erano rispettivamente, secondo i documenti, diretti uno in Germania e l’altro in Francia. I due autisti, entrambi greci, sono stati prontamente arrestati.

Brillanti risultati per Fiamme Gialle confermano professionalita ed un’attenta analisi di rischio sui flussi commerciali che interessano il porto del capoluogo marchigiano. Un contributo solido da parte della Guardia di Finanza alla sicurezza a tutto il territorio regionale, ma soprattutto alla città di Ancona.








Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2011 alle 18:23 sul giornale del 15 dicembre 2011 - 1807 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sequestro, ancona, guardia di finanza, sigarette, guardia di finanza di ancona, laura rotoloni, gdf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sXm





logoEV
logoEV