counter

Acacia Scarpetti: 'Vitalizio dei consiglieri regionali? Ecco la verità'

LUCA ACACIA SCARPETTI 1' di lettura 12/12/2011 -

Diversi colleghi in questi giorni, hanno aderito alla formula di rinuncia del vitalizio previsto per i consiglieri regionali.



Il vitalizio è una pensione che si inizia a percepire a 60 anni (sembra si sposti a 65), e corrisponde a circa 1500 € al mese per il primo mandato e decresce all'aumentare dei mandati. Chi rinuncia oggi al vitalizio di "domani" (60° o 65° anno d'età), prende subito 1500 € circa in più al mese. Quindi chi rinuncia al vitalizio non lascia nulla alle casse dello Stato, anzi prende oggi (subito), che le condizioni di cassa sono tremende (parole di Napolitano) 90.000 € circa per l'intero mandato (primi 5 anni).

Se le aspettative di vita sono medie, e l'età del richiedente non è prossima alla pensione, è facile contabilizzare che rinunciare al vitalizio sia più conveniente al richiedente. Lascio quindi agli elettori giudicare se la scelta di alcuni (sto pensando anch'io se aderire o meno) sia più demagogica e populista che altro. Il tema del contenimento dei costì è sicuramente importante ma proprio per questo bisogna essere seri sino in fondo nel dare le notizie.


da Luca Acacia Scarpetti
candidato sindaco IDV





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2011 alle 19:17 sul giornale del 13 dicembre 2011 - 6660 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, Luca Acacia Scarpetti, vitalizio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sQ4





logoEV
logoEV