counter

Ancona: Fondazione Marche punta allo sviluppo di nuove imprese

Mario Pesaresi, Francesco Merloni, Marco Pacetti 3' di lettura 08/12/2011 -

Mercoledì 7 dicembre, presso il Grand Hotel Palace di Ancona, si è tenuto un incontro con Fondazione Marche sullo sviluppo e la crescita di nuove imprese nel territorio marchigiano. Hanno partecipato: Francesco Merloni (Presidente Fondazione Marche), Mario Pesaresi (Vicepresidente Fondazione Marche) e Mario Pacetti (Vicepresidente Fondazione Marche).



Fondazione Marche, nata nel 2009, è un istituto “assolutamente privato” - come commenta lo stesso Merloni – volto a devolvere finanziamenti al fine di favorire la nascita e la crescita di nuove iniziative industriali, limitate esclusivamente territorio marchigiano. Inoltre il Presidente di Fondazione Marche sostiene che l'intento è anche sbloccare la situazione regionale, che si mostra ancora ferma per quel che concerne il campo dell'innovazione e della crescita, sostenendo che “il problema della crescita è fondamentale”. Con queste parole Merloni, non intende tralasciare lo sviluppo delle vecchie strutture industriali, ma spinge allo stesso tempo ad aprirsi a settori nuovi. L'obiettivo principale, come sostiene anche il Vicepresidente Pesaresi, è creare e sviluppare le imprese, investendo le proprie risorse economiche (Federazione Marche ammonta a un budget di 15 milioni di euro) fornendo quindi risorse no profit. Pesaresi, inoltre, sottolinea che una simile procedura “non è una condizione di mercato”, poiché a differenza di come operano le banche non richiedono nessuna garanzia. Fino ad ora le iniziative intraprese da Federazione Marche sono: “Sturt up universitarie” (in collaborazione con la 10° edizione di Ecapital, volge a promuovere la diffusione della cultura imprenditoriale, contribuire alla creazione di nuove imprese) “Sturt up innovative” (la finalità principale è creare nuove imprese nella realtà marchigiana, garantendo finanziamenti ai neo imprenditori) e “Sturt up di imprese innovative realizzate a seguito di ristrutturazioni” (attraverso sturt up e spin-off, si intende sostenere i processi di riconversione produttiva e di ristrutturazione aziendale).

Come sostengono sia il Vicepresidente Pesaresi sia il Vicepresidente Pacetti, sono in via di sviluppo anche altre e nuove iniziative. Si parla di “Diversificazione aziendale”, il cui obiettivo è finanziare, si contano 700 mila euro di capitali e finanziamenti, attraverso capitale di rischio tutte quelle aziende che auspicano a progetti di diversificazione (punto cardine della crescita di un'azienda). Un'altra iniziativa riguarda la “Valorizzazione dei brevetti”, vale a dire valutare tecnicamente ed economicamente brevetti già esistenti, di natura accademica, imprenditoriale o altra, che possa dar vita ad una sturt up. In ultimo, ma non meno importante, è stato messo a disposizione 1 milione di euro per “Borse di studio per lo sviluppo di attività nel settore della medicina molecolare”. In quest'ultimo caso l'obiettivo, oltre a creare figure competenti sotto il profilo tecnico-scientifico nell'ambito della medicina molecolare, è permettere ai giovani di “realizzare esperienze e percorsi di specializzazione” nelle università e centri di ricerca statunitensi. In conclusione il Vicepresidente Pacetti sottolinea l'importanza della medicina molecolare, la quale permetterà la nascita di una medicina personalizzata, grazie allo studio del DNA, evidenziando che tali progetti sono resi possibili grazie alla collaborazione della fondazione statunitense ISSNAF (www.issnaff.org) presso la quale sono attivi anche docenti e ricercatori italiani che hanno ottenuto premi Nobel. Inoltre, di grande importanza, è che i giovani tornati dalle proprie esperienze di studio e ricerca in USA, hanno la possibilità di essere inseriti all'interno delle imprese private marchigiane.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.fondazionemarche.it.






Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2011 alle 18:04 sul giornale del 09 dicembre 2011 - 1591 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, marco pacetti, francesco merloni, Manuela Pino, mario pesaresi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sIv





logoEV
logoEV