D'Anna: 'Dal consiglio regionale un segnale forte di tutela al Made in Italy'

giancarlo d'anna 1' di lettura 06/12/2011 -

“Dal Consiglio Regionale deve uscire un segnale forte di tutela al Made in Italy”. Il Consigliere D'Anna, in qualità di portavoce di “Azione Marche”, (Popolo e Territorio – Libertà e Autonomia, Fli, Gruppo Misto, rappresentati rispettivamente dai Consiglieri Marangoni, Silvetti e Romagnoli, D'Anna) spiega quanto sia necessario e importante, ora più che mai, proteggere la qualità nostrana dal fenomeno deleterio dell'italian sounding, ovvero di tutti quei prodotti che, con immagini, nomi e colori, imitano quelli italiani, ma che nulla hanno a che fare con cultura e tradizione.



Durante il suo intervento in Consiglio, D'Anna ha affermato che il prodotto italiano non può essere delocalizzatol'agricoltura, già penalizzata con l'avanzare del fotovoltaico selvaaggio a terra. “Bisogna fare in modo che tutti gli sforzi effettuati in questi decenni non siano inficiati dai marchi copiati – prosegue -. Noi di Azione Marche siamo favorevoli alla mozione presentata dall'Ufficio di Presidenza.

E' indispensabile che vengano sensibilizzati anche gli europarlamentari, non soltanto quelli eletti nelle circoscrizioni marchigiane, poiché si tratta di una mozione presentata anche in altre regioni. Una mozione condivisa nel resto d'Italia, con l'obbiettivo di difendere delle tipicità che contraddistinguono l'Agricoltura Italiana.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2011 alle 15:31 sul giornale del 07 dicembre 2011 - 827 letture

In questo articolo si parla di politica, Giancarlo d'anna, made in italy

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sB1