Trasporti, Ucchielli: 'Occorre un intervento correttivo dei tagli per evitare la paralisi'

palmiroucchielli PD 1' di lettura 03/12/2011 -

Da 44 milioni di euro stanziati per il 2011 ad appena 9,5 milioni previsti per il 2012. Una riduzione di trasferimenti del 78% di risorse statali che rischia di mettere in ginocchio il sistema dei trasporti pubblici locali delle Marche, nonostante lo sforzo compiuto dalla regione per sopperire ai tagli e garantire un servizio efficiente.



Nella manovra correttiva varata dal governo Berlusconi per garantire il raggiungimento del pareggio di bilancio – spiega il segretario regionale del Partito Democratico Palmiro Ucchielli - sono stati eliminati dal bilancio nazionale fondi necessari a garantire un servizio di trasporto pubblico adeguato, che rischiano di paralizzare l’intero sistema, con pesanti ripercussioni sull’occupazione, disagi per gli utenti, studenti, pensionati e lavoratori pendolari, nonché difficoltà per le aziende di trasporto che si troveranno ad effettuare la difficile scelta riguardante le corse da sopprimere.

Nonostante l’impegno della regione Marche, senza un forte intervento correttivo dei tagli al Tpl da parte del governo nazionale, non sarà possibile garantire nel 2012 servizi adeguati. Facciamo appello al Ministro Passera perché intervenga su questo che è un tema prioritario, e che va nella direzione di favorire la crescita. E’ indispensabile e urgente – conclude Ucchielli - trovare le risorse necessarie per rendere più efficiente il sistema.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2011 alle 16:33 sul giornale del 05 dicembre 2011 - 1000 letture

In questo articolo si parla di trasporti, politica, partito democratico, palmiro ucchielli, pd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/svC





logoEV