counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Pesaro: truffa ai danni dell'I.N.P.S., operai in cassa integrazione continuavano a lavorare 'in nero'

1' di lettura
1617

guardia di finanza

I militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Pesaro, al termine di una verifica fiscale condotta nei confronti di un’azienda manifatturiera, ubicata nell’entroterra pesarese, hanno denunciato per truffa aggravata ai danni dell’I.N.P.S. ai sensi dell’art. 640-bis del C.P., un imprenditore locale, nativo di Urbino, e diciassette operai, suoi dipendenti. 

L’attività investigativa, ha consentito di accertare che, per gli anni 2009 e 2010, l’azienda in questione ha omesso di contabilizzare oltre 2.000 ore lavorative. Gli operai, pur essendo cassintegrati, lavoravano quotidianamente prestando il loro servizio “in nero”.

L’imprenditore in questione dovrà rispondere di sanzioni di carattere amministrativo ai fini previdenziali ed assistenziali nonché fiscali per l’omessa contabilizzazione e dichiarazione di ricavi; inoltre, in caso di condanna rischia la reclusione fino a sei anni, unitamente ai diciassette operai.



guardia di finanza

Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2011 alle 14:08 sul giornale del 26 novembre 2011 - 1617 letture