counter

Bilancio regionale 2012, Spacca: 'I sacrifici veri cominciano adesso'

2' di lettura 25/11/2011 -

“Per il triennio 2009 – 2011 avevamo annunciato l’arrivo di un annus horribilis, ma pensavamo che alla fine la ripresa sarebbe partita. Non è stato così, ed i sacrivi veri cominciano adesso”. Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca introduce così il bilancio di previsione per il 2012.
 



Una manovra da 4,2 miliardi di euro che arriverà in Consiglio il 19 dicembre, e che si preannuncia “lacrime e sangue”. “In realtà – prosegue Spacca – L’Europa ha ricominciato a cresce, mentre l’Italia è ferma”. E sull’economia del Paese pesa non poco il pesante debito pubblico, pari al 118% del Pil. Ma su questo punto il governatore Spacca è molto chiaro: “Il 111% del debito pubblico proviene dallo Stato centrale. Questo è un dato che Barroso ha già fatto presente a presidente del Consiglio Mario Monti, ed ora ci aspettiamo che il risanamento inizi proprio a partire dallo Stato e non dalle sue articolazioni locali”.

Per questo la Regione ha deciso di costruire per il 2012 un bilancio “a base zero”, azzerando i vecchi capitoli di spesa ed indirizzando le risorse in base alle nuove priorità individuate dalla Giunta. Sarà comunque una manovra molto critica perché – ricorda Spacca – “pesa il taglio del 90% dei trasferimenti statati, che passano da 220 milioni a 20, mentre per il triennio 2014 i tagli ammonteranno a 600 milioni. Che arriveranno ad 1,1 miliardi compresa la sanità”.

La stella polare, secondo il governatore, resta comunque “la protezione dei lavoratori, il no all’aumento dell’imposizione fiscale per evitare la recessione e sviluppare nuove opportunità di lavoro”. Resta comunque il nodo della nuova manovra che il governo Monti dovrà elaborare entro la fine dell’anno, mentre l’assessore Viventi riferisce che “con i tagli imposti dallo Stato rischia di saltare il sistema dei trasporti regionali”. Il nuovo bilancio rischia di penalizzare anche la manutenzione delle strade.






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2011 alle 18:40 sul giornale del 26 novembre 2011 - 1303 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, luigi viventi, gian mario spacca, debito pubblico, Giunta regionale, governo, tagli, emanuele barletta, Mario Monti, bilancio regionale 2012

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/sbf





logoEV
logoEV