counter

Zaffini: 'Siamo contrari al diritto di cittadinanza per il solo fatto di nascere in Italia'

roberto zaffini 1' di lettura 24/11/2011 -

Al contrario dell'assessore Marconi, la Lega Nord è fortemente contraria al diritto di cittadinanza per il solo fatto di nascere in Italia e sovvertire l'odierno “ius sanguinis” in “ius soli”.



Primo, perché così tutte le partorienti del Nord Africa e non solo, penseranno di trasferirsi qui da noi, aumentando l'invasione di disperati e il notevole aggravio per il nostro precario stato sociale. Gli stessi paesi del Nord Europa, si sono pentiti di aver adottato tale diritto, constatando che soprattutto le enclave musulmane di seconda e terza generazione tendono a imporre le loro leggi e costumi con la forza dei numeri e dei diritti acquisiti.

Casi eclatanti di questi fenomeni sono Rotterdam, dove il sindaco musulmano ha fatto riservare fasce orarie nelle piscine solo per le donne islamiche o come nel Theatre Zuidplein dove sono stati divisi i maschi dalle femmine. In Svizzera, i mussulmani chiedono di cambiare la bandiera, togliendo la croce perché simbolo cristiano. Il pericolo di perdita dell'identità è più che reale. In questo momento ci sembra più serio e doveroso preoccuparci dei nostri figli il cui futuro è alquanto buio. Questa Europa in balia di tecnocrati e di spietati finanzieri non avrà un avvenire se non si baserà su valori riconosciuti delle proprie radici.


   

da Roberto Zaffini
Consigliere Regionale Fratelli d'Italia-AN





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2011 alle 18:32 sul giornale del 25 novembre 2011 - 1302 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord, roberto zaffini, Consigliere Regionale Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/r8o





logoEV
logoEV