counter

Confindustria: 'Il nostro obiettivo è evidenziare le problematiche connesse alla crisi'

confindustria generico 2' di lettura 16/11/2011 -

"Non vogliamo fare polemica con la Regione, ma quanto da noi dichiarato rappresenta la realtà di questioni che stanno a cuore agli imprenditori" - dice il presidente Paolo Andreani.



L’uscita fuori luogo nei contenuti e nel metodo l’ha fatta - a nostro avviso- la Regione, visto che nella nostra conferenza stampa non abbiamo appositamente trattato le questioni relative alle scelte del Bilancio di previsione 2012, in vista dell’incontro che si sarebbe dovuto tenere il 16 novembre e che è stato invece inspiegabilmente annullato. L’obiettivo della nostra conferenza stampa era quello di evidenziare le problematiche connesse alla grave crisi che stiamo vivendo ed è una valutazione a 360 gradi che coinvolge tutti, nelle proprie responsabilità, per cercare soluzioni idonee ed urgenti per la criticità del momento. Per quanto riguarda il capitolo dei rapporti con la Regione, non abbiamo dato un giudizio analitico e storico sull’attività complessiva della Regione Marche, ma abbiamo ricordato, solo le questioni ed i provvedimenti in itinere attualmente sul tappeto allo scopo di ricercare nuovi incentivi e sviluppi per le situazioni stagnanti e recuperarle in fretta.

Per chiudere l’argomento, con la speranza di essere ben compresi e rispettati nel nostro ruolo, ricordiamo che in seno alla conferenza stampa, abbiamo riconosciuto ad esempio gli interventi sugli ammortizzatori sociali, e per il bando della ricerca, abbiamo segnalato che sono state fatte le graduatorie, integrate dall’Assessore le risorse, che però non sono sufficienti, mentre abbiamo sottolineato il ritardo per il bando dell’innovazione -scaduto ad aprile- visto che i progetti devono essere ancora esaminati per fare la graduatoria di quelli finanziabili. Ci auguriamo che il confronto fra noi e le Istituzioni sia considerato dalla Regione un elemento dialettico della democrazia e non come occasione di attacco politico aprioristico, prassi che non ci appartiene. Altrimenti non avremmo concluso la conferenza stampa affermando che i rapporti con la Regione sono stati sino ad oggi sempre costruttivi. Vorremmo poter confermare tale dichiarazione anche in futuro.


   

da Confindustria




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2011 alle 19:01 sul giornale del 17 novembre 2011 - 871 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, confindustria, crisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rKB





logoEV
logoEV