counter

Macerata: spaccio di eroina nei pressi della stazione ferroviaria, due tunisini in manette

eroina 1' di lettura 15/11/2011 -

Il personale della Squadra Mobile di Macerata, nel corso di specifici servizi mirati al contrasto del fenomeno dei reati contro il patrimonio, ha fermato ed arrestato due tunisini accusati di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.



Si tratta di E.A., 26enne, e A.C., 24enne, entrambi senza fissa dimora, sorpresi ad aggirarsi nei pressi della stazione ferroviaria con fare sospetto.

I due, fermati per un controllo, avrebbero tentato di disfarsi di una 'bustina' contenente la sostanza stupefacente. Recuperata dagli Agenti, è risultata poi contenere alcuni grammi di eroina. Inoltre, i due tunisini sono stati trovati in possesso di un telefonino BlackBerry e di due computer (Hp e Acer) di sospetta provenienza. Gli accertamenti successivi hanno difatti dimostrato che sono oggetto di furto perpetrato nel tardo pomeriggio del 13 in via Crispi , in danno a tre studentesse universitarie che avevano già presentato regolare denuncia.

Pertanto i due tunisini, senza fissa dimora, sono stati arrestati e condotti presso il carcere di Camerino.






Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2011 alle 11:27 sul giornale del 16 novembre 2011 - 860 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, Sudani Alice Scarpini, questura di macerata, spaccio di sostanze stupefacenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rFG





logoEV
logoEV