counter

Marinelli: 'Mezzolani elusivo, farò un'altra interrogazione sulla Tao di Macerata'

2' di lettura 09/11/2011 -

Erminio Marinelli presenterà una nuova interrogazione sul Centro di sorveglianza dei pazienti in terapia anticoagulante orale dell’ospedale di Macerata (Tao), “a causa dell'elusiva ed inutile risposta ricevuta ieri in aula da Mezzolani alla mia precedente interrogazione”.



“L'assessore alla Sanità – dice Marinelli –, si è limitato a leggere in aula la relazione dell'AIPA che peraltro non fa che ribadire l'importanza del centro di Macerata, senza dare risposta alcuna sul problema: la crisi di personale e l'esigenza di ulteriori medici”. “Ringrazio Mezzolani – ironizza Marinelli -, per aver ricordato che il Centro esiste dagli anni '80 ed è divenuto negli anni un'eccellenza nel prelievo digitale e nel dosaggio del farmaco salva vita. Conosciamo tutti l'attività del coagulometro per le prestazioni a domicilio e, chi si è interessato alla situazione maceratese come me, sa che il centro di Macerata presta il proprio servizio ad oltre 1800 persone da tutta la provincia con frequenze che variano dai 100 ai 120 prelievi giornalieri”. “Peccato però che da queste premesse – prosegue il portavoce del Centrodestra in Regione -, Mezzolani non sia passato alle conclusioni. Infatti a luglio la stampa aveva denunciato il rischio dell'interruzione dell'attività a causa dei pensionamento di due dottori del centro e, sia io sia Francesco Massi per l'opposizione, come Angelo Sciapichetti per la maggioranza, avevamo presentato un'interrogazione per garantire la funzionalità a tempo pieno della struttura.

Domande a cui Mezzolani non ha dato risposte – secondo l'ex Sindaco di Civitanova -, ma solo venti minuti nei quali ieri ha ciurlato nel manico affermando, solo alla fine, che esistono altre vie e altri modelli alla gestione diretta dei pazienti in terapia anticoagulante”. “Questo vuol dire che Macerata sarà ridimensionata?” si chiede Marinelli. “Poi l'Assessore alla Sanità ha parlato anche del coinvolgimento dei medici di famiglia ma – e qui risponde il medico e non il Consigliere regionale Marinelli -, queste favole sono buone per gli altri, per chi non sa quanta formazione, soldi, tempo e strumentazione servirebbero.” In conclusione Erminio Marinelli ringrazia Mezzolani “della lettura di paragrafi medici per i quali potrei chiedere i crediti di aggiornamento professionale” e annuncia a breve “un'altra interrogazione per sapere se il personale sarà integrato o se dovremo aspettarci lo smantellamento di questa eccellenza”.


   

da Erminio Marinelli
PdL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2011 alle 16:48 sul giornale del 10 novembre 2011 - 682 letture

In questo articolo si parla di sanità, politica, pdl, erminio marinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rsd





logoEV
logoEV