counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Polveri sottili, Confesercenti si affianca all'Anci e chiede un tavolo

1' di lettura
691

Ilva Sartini

Si sono incontrati ieri, in Regione, l’Assessore all’Ambiente Sandro Donati e i rappresentanti regionali dell’Anci, Associazione Nazionale Comuni Italiani. In discussione, ancora una volta, i provvedimenti che riguardano la limitazione, imposta dall’Unione Europea, delle emissioni di polveri sottili.

Sono le Regioni, infatti a dover impostare i regolamenti per le limitazioni del traffico e le emissioni da riscaldamento, ma le Marche, benché già dall’anno scorso si sia partiti con un progetto di sperimentazione nelle città a maggior impatto, non hanno ancora una legge definitiva al riguardo. "Come dichiarato dal presidente regionale Anci, Mario Andreanacci - afferma Ilva Sartini, direttore Confesercenti Marche - è arrivato il momento di stabilire un regolamento in base alle sperimentazioni già partite. Condividiamo appieno la posizione dell’associazione dei comuni sulla concertazione tra enti ed associazioni che possa partire dalla effettiva fattibilità delle regole che vengono imposte.

E’ comunque positivo che l’Anci abbia formulato alla Regione proposte di modifica, per altro in gran parte condivisibili. Alcune delle cose che la Regione ha creduto opportuno stabilire, sembrano, infatti, impossibili da applicare sul territorio in modo stabile ed è giusto che se ne discuta con gli enti locali e le associazioni: i provvedimenti coinvolgono, infatti, anche alcune categorie che sono state escluse dal dibattito. Da Confesercenti esprimiamo disappunto per questo e chiediamo urgentemente alla Regione, prima dell’approvazione del provvedimento, un incontro anche con le associazioni, nessuna categoria esclusa. Si potrebbero così studiare soluzioni ad hoc, condividere idee e discutere contributi che arrivano da più parte per la costruzione di un regolamento che tenga conto delle diverse necessità".



Ilva Sartini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2011 alle 17:45 sul giornale del 09 novembre 2011 - 691 letture